come posso aiutare un riccio

Come posso aiutare un riccio? Consigli e aspettativa di vita

Anche in piena attività il riccio è un gran dormiglione: di giorno può dormire anche 12 ore filate, svegliandosi all’imbrunire per andare a caccia, al sicuro dai molti predatori. In inverno, invece, il suo metabolismo si rallente notevolmente: la temperatura corporea scende fino a raggiungere quella esterna.
riccio letargo

Perché il riccio va in letargo? Ecco cosa c’è da sapere

Non tutti sanno che il riccio è l’unico insettivoro che da ottobre a marzo-aprile cade in letargo per sopravvivere ai rigori invernali. Infatti, questo simpatico e utile animaletto che abita giardini e campagne durante l’estate e l’autunno accumula provviste e comode foglie secche in cui potersi rannicchiare e dormire indisturbato nella tana che in genere occupa anche durante la bella stagione.
cucciolo-di-riccio

Ho trovato un cucciolo di riccio: come mi devo comportare?

Il riccio europeo è un animale estremamente utile per l’equilibrio ambientale e per difendere in modo biologico da parassiti e insetti i nostri orti e giardini. Cosa fare se si trova un cucciolo di riccio bisognoso di aiuto?
trovato-un-riccio-in-giardino-cosa-fare

Ho trovato un riccio in giardino: cosa fare e come aiutarlo

Cosa fare se si trova un riccio in giardino? Questo simpatico e utile mammifero insettivoro è un infaticabile cacciatore di lumache, limacce, piccoli roditori, larve di coleotteri e altri infestanti delle colture di orti e giardini: tanto utile quanto indifeso dallo stile di vita umano.
riccio africano

Riccio africano: il modo migliore per tenerlo in casa e i primi approcci

Il riccio africano è un animale timido e dolce e con un po' di pazienza può essere un pet per chi vuole conoscere animali non convenzionali. Il riccio è un ottimo arrampicatore e può facilmente scappare da gabbie adatte a conigli o cavie peruviane. Occorre fare attenzione alla distanza tra le maglie della gabbia: devono essere fitte, altrimenti il riccio potrà evadere.
petauro dello zucchero

Come allevare un petauro dello zucchero? Alcune indicazioni

Quando si decide di allevare un petauro dello zucchero in genere non si tiene mai da solo, perché questi animali sono estremamente sociali. Se si ha intenzione di farli accoppiare e riprodurre, occorre per prima cosa essere certi del perfetto stato di salute degli individui.
patologie alimentari della moffetta

Patologie alimentari della moffetta: quali sono le principali?

Per una moffetta il cibo per gatti e per furetti, è assolutamente dannoso! Questi alimenti contengono troppe proteine e grassi. Le moffette alimentate con questi tipi di cibi vanno incontro ad obesità e se unito ad uno stile di vita sedentario, si possono sviluppare patologie serie.
colorazioni del riccio africano

Le sfavillanti colorazioni del riccio africano: quali sono?

La genetica del riccio africano, animale poco conosciuto in Italia, negli ultimi 10 anni ha portato avanti ben 92 colorazioni distinte in due grandi gruppi: pancia bianca e algerino.
moffetta

La moffetta: come alimentarla al meglio?

La dieta corretta della moffetta è un argomento molto controverso da allevatori e veterinari: in natura le moffette o skunk sono animali onnivori che si cibano praticamente di tutto quello che trovano, a seconda della stagione, ma quando si parla di pet, non sempre le informazioni che si trovano convergono.
petauro dello zucchero e osteodistrofia

Petauro dello zucchero e osteodistrofia: attenzione alla carenza di calcio!

Il petauro dello zucchero (Petaurus breviceps) è un simpatico marsupiale, le patologie di cui in genere può soffrire sono dovute principalmente a squilibri alimentari o apporti nutrizionali errati.
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO