Come spazzolare il furetto? ecco qualche utile consiglio

Come e quando spazzolare il furetto? Andiamo a vedere i consigli utili per la spazzolatura del suo pelo, soprattutto durante la muta, e qualche nozione anche sulla pulizia delle orecchie, molto importante per eliminare il cerume.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

come spazzolare il furetto

Come spazzolare il furetto? Prima di addentrarci nell’argomento, è importante ricordare come anche la spazzolatura possa diventare un momento di gioco per il furetto.

Come e quando spazzolare il furetto?

Il furetto dovrebbe essere spazzolato soprattutto durante i periodi in cui muta il pelo, per aiutarlo a liberarsi del pelo vecchio e per impedire che ne ingerisca troppo leccandosi.

Si può utilizzare usare una spazzola per gatti. Se il furetto dovesse avere sporcizia, si può usare un pettine fine per rimuovere la sporcizia.

Ricordiamo di controllare la eventuale presenza di pulci nascoste tra il pelo.

A tal proposito, è bene ricordare come per prevenire l’infestazione da ectoparassiti, come pulci e zecche, si possono utilizzare antiparassitari tipo spot on o spray da dosare a seconda del peso dell’animale.

il collare antiparassitario è da evitare nel furetto, potrebbe essere sfilato, essere mangiato o creare problemi nei movimenti dell’animale.

Per individuare l’antiparassitario corretto per il tuo furetto, rivolgiti al tuo medico veterinario di fiducia!

…e come pulire le orecchie?

La pulizia delle orecchie del furetto è molto importante dato che orecchie molto sporche divengono terreno di crescita per il cerume e acari.

Se si possiedono due o più furetti basta fare un controllo una volta al mese, ma in genere la pulizia viene fatta a vicenda, quindi non è necessario intervenire per pulirle.

Se si ha un solo furetto, si può usare una soluzione per la pulizia delle orecchie e cotton-fioc.

Se si è inesperti è sempre bene chiedere al proprio medico veterinario per non danneggiare le orecchie dell’animale.

I movimenti devono essere sempre in superficie e verso l’esterno, per non spingere il cerume nel canale.