Usare il kennel per educare il cane: come e perché

Molte persone tendono a vedere l'uso del kennel per il cane come qualcosa di negativo. In realtà per il pet rappresenta la sua tana, la sua cuccia, il suo rifugio, e i vantaggi derivanti del suo uso sono molti e per tutte le età dell'animale.

A cura di: Dott.ssa Irene Cassi

kennel per educare il cane

Il kennel può essere particolarmente utile per educare il cane e non deve essere visto come qualcosa in cui il pet si sente sacrificato.

Purtroppo, però, c’è ancora un forte scetticismo da parte di molti proprietari che, avendone un’idea negativa, non vogliono utilizzarlo.

In realtà, abituare il pet, sin da quando è cucciolo, ad usare il kennel si rivela essere un ottimo sistema che faciliterà la vita al cane e ai suoi familiari.

Perché il kennel è utile nell’educazione del cane?

Il kennel rappresenta uno strumento particolarmente utile nel processo educativo del cucciolo.

Infatti, i cuccioli abituati a utilizzare il kennel saranno adulti equilibrati, ben inseriti nel sistema familiare.

Per garantire il benessere psicofisico del cane è infatti necessario dargli delle regole.

Vivere senza regole non lo aiuterà ad acquisire sicurezze e l’animale potrebbe con il tempo sviluppare fobie, problemi legati allo status gerarchico o vere e proprie patologie comportamentali come l’ansia.

Il kennel, rifugio del cane per sentirsi al sicuro

Prima di adottare un cane sarebbe opportuno che il proprietario chiedesse sempre la consulenza di un Medico veterinario comportamentalista.

Durante la consulenza lo specialista valuterà le dinamiche relazionali vigenti nel sistema familiare e l’ambiente in cui dovrebbe andare a vivere l’animale.

Informerà poi il futuro proprietario del cane su quali saranno le esigenze dell’animale, per minimizzare il rischio di errori che spesso sono determinanti per l’instaurarsi di patologie comportamentali.

In questo contesto, l’utilizzo del kennel sarà assolutamente necessario: i cani hanno bisogno di un loro rifugio in cui sentirsi al sicuro.

kennel per educare il cane cucciolo
Abituare il cucciolo ad adoperare il kennel per dormire è un ottimo sistema per evitare che il cane durante la notte sporchi in casa e rosicchi i mobili.

Inoltre, abituare un cucciolo a utilizzare il kennel di sua volontà si rivelerà assolutamente utile sia per lui, che per i suoi familiari.

Spesso, però, quando i proprietari lo adottano senza avere alcuna conoscenza in merito a come deve essere educato, tendono a vedere il kennel come qualcosa di negativo.

In realtà, per il pet rappresenta la sua tana, la sua cuccia e il suo rifugio.

Quindi, specialmente per un cane che manifesta fobie o disturbi d’ansia, il suo uso viene indicato nella terapia riabilitativa, perchè può aiutarlo notevolmente.

Dove collocare il kennel per il cane

È opportuno scegliere con attenzione il posto della casa dove collocare il kennel.

Dato che per il pet viene visto come una tana, un rifugio, in cui può dormire in tranquillità senza essere disturbato, il kennel si dimostra essere particolarmente utile come cuccia per il cane.

Sicuramente quindi la posizione più indicata è vicino al letto del proprietario.

Qui il cane, sentendo l’odore del suo owner, si sentirà più al sicuro e ciò avrà degli effetti positivi sulla qualità del sonno del cane e anche su quello del proprietario.

Riposare nella stessa camera, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Mayo Clinic Procedings, condotto da ricercatori statunitensi della Mayo Clinic di Rochester e del Mayo Clinic Hospital di Phoenix (Arizona), avrebbe, infatti, un effetto benefico sia per il pet che per il proprietario.

Abituare il cucciolo ad adoperare il kennel per dormire è, inoltre, un ottimo sistema per evitare che il cane durante la notte sporchi in casa e rosicchi i mobili.

Inoltre, lo renderà un cane sicuro e più difficilmente svilupperà da adulto disagi psico-fisici.

Questo perché un cane che dorme in zone dove può controllare tutte le vie di passaggio non riuscirà mai, infatti, a riposare davvero bene.

Questo perché si sentirà in dovere di fare la guardia e con il tempo potrebbe sviluppare un quadro ansioso o problemi legati allo status gerarchico.

Cosa fare per insegnare al cane a utilizzare il kennel

Per abituare l’animale a utilizzare il kennel bisogna procedere gradualmente, senza forzarlo.

Nei primi giorni, andrà lasciato sempre con lo sportello aperto per valutare la reazione del cane: se ci entra oppure no.

Successivamente, sarà necessario introdurre uno snack per stimolare l’animale a entrarci e vedere che reazione ha.

È possibile che occorra del tempo prima che l’animale si abitui ad utilizzarlo.

Potrebbe essere utile, per stimolarlo ad entrare, somministrargli i pasti ponendo la ciotola dentro il kennel, sempre lasciando lo sportello aperto.

Una volta che si sarà abituato, sarà possibile decidere di farlo dormire lì dentro, provando a chiudere lo sportello.

È importante valutare la reazione del cane, ma in ogni caso, se dovesse cominciare ad abbaiare, occorre ignorarlo.

Insegnare a usare il kennel è possibile anche nel cane adulto

Insegnare a utilizzare il kennel a un animale adulto o anziano sarà ovviamente più difficoltoso, ma comunque possibile.

Naturalmente, un ruolo importante lo hanno le dimensioni del kennel, che deve essere adeguato alla taglia dell’animale.

Innanzitutto, sarà necessario che il proprietario del cane renda il kennel un ambiente confortevole e accogliente per il pet.

Magari collocando al suo interno un materassino morbido, giochi e una ciotola con cibo e acqua, da appendere alle sbarre alla giusta altezza.

Le strategie sono le medesime che vengono utilizzate per insegnare ad usare questa gabbia a un cucciolo.

I tempi di risposta saranno solo più lunghi e occorrerà che il proprietario si armi di tanta pazienza.

Cani che manifestano problemi legati allo status gerarchico mostreranno sicuramente una riluttanza totale nei confronti del kennel.

In questi soggetti occorre fare più attenzione e seguire attentamente le indicazione del Medico veterinario comportamentalista.

Durante il percorso terapeutico che consente di riequilibrare il rapporto tra il cane e il suo proprietario, l’animale deve essere monitorato molto spesso.

L’utilità del kennel in viaggio

Se il cane è abituato a usarlo, entrerà di sua volontà nel kennel e affronterà il viaggio tranquillamente.

kennel per educare il cane auto

Per rendere comunque il kennel un giaciglio ancora più confortevole per il pet, 15-20 minuti prima di partire il proprietario dovrebbe spruzzare sul materassino che collocherà al suo interno prodotti contenenti feromoni.

Sarà utile, inoltre, che il proprietario lasci all’interno del kennel uno snack da rosicchiare.

La masticazione infatti facilita il rilassamento perché stimola la produzione di endorfine.

Inoltre, durante il viaggio far ascoltare della musica classica potrebbe facilitare il rilassamento dell’animale.

Mentre sono da evitare musiche come rap, metal e musica da discoteca, che farebbero agitare e abbaiare il cane.

I segreti per utilizzare il kennel correttamente

Riassumendo, i vantaggi derivanti dall’uso del kennel sono molti e a tutte le età del cane.

Utilizzando il kennel con il cane da cucciolo, questi non potrà rosicchiare mobili e sporcare durante la notte in casa.

Il cane potrà stare nel kennel anche in altri momenti come durante le pulizie della casa. In questo modo si eviteranno possibili avvelenamenti causati dai prodotti utilizzati per le pulizie.

Inoltre, potrebbe essere utilizzato quando in casa sono presenti ospiti che non gradiscono o temono la presenza del cane.

Specialmente quando ci sono bambini che per la loro esuberanza potrebbero indurlo, se non è stato ben socializzato, ad avere un comportamento aggressivo verso di loro.

Il kennel si rivela uno strumento specialmente quando in famiglia sono presenti uno o più bambini piccoli e può essere adoperato ogni volta che il proprietario non può controllare il/i figlio/i.

iInfatti, non tutti i cani gradiscono e trovano invadenti certi comportamenti che può avere un bambino. È opportuno ricordare quindi che, anche se il pet non ha mai mostrato reazioni aggressive nei suoi confronti, non dovrebbe mai restare solo con lui.

Le aggressioni con morsicature si verificano generalmente quando l’adulto si allontana anche per pochi minuti.

Pertanto, per evitare possibili morsicature verso il bambino, prima di allontanarsi il proprietario dovrebbe far entrare il cane nel suo kennel.