Notizie e curiosità


occhio-del-cane-lacrima

Perché l’occhio del cane lacrima? Ecco i possibili motivi

L’occhio del mio cane (o gatto) lacrima, è grave? Innanzitutto la lacrimazione è un’evenienza abbastanza comune sia nell'uomo che nei nostri amici animali e può essere legata a molteplici cause. Per quanto ci è dato sapere fino ad oggi, nel cane e nel gatto non esiste la lacrimazione cosiddetta emozionale, cioè legata alle emozioni sia positive che negative, al contrario di quanto succede nelle persone.
il gufo

Il gufo, simboli e significati del rapace notturno nelle varie culture

Cacciatore notturno e silenzioso, il gufo ha da sempre affascinato, incuriosito e intimorito gli uomini che, in assenza di illuminazione e ausili tecnologici e del tutto indifesi, hanno ammirato e invidiato le innate capacità di orientamento e caccia notturna di questo rapace.
pet virtual party

Pet Virtual Party, al via le feste di compleanno online per animali!

Al via il "Pet Virtual Party", un modo originale per festeggiare i compleanni dei propri amici a quattro zampe o per dedicare loro un pensiero speciale, da condividere con gli amici dell'area cani, i familiari distanti e tutti coloro che avranno voglia di sentirsi vicini anche nel periodo di isolamento sociale causato dal Covid-19.
danni-causati-da-cani-randagi

Danni causati da cani randagi, di chi è la responsabilità?

L’esistenza dei cani randagi è un problema non soltanto per il benessere degli animali stessi, che si trovano privi di riferimenti per il proprio sostentamento, ma anche per la società, la cui sicurezza può essere messa a rischio dal punto di vista sanitario, dell’incolumità pubblica e anche a causa degli eventuali incidenti che i cani, vagando, possono causare, “scontrandosi”con la circolazione stradale.
ansia nel cane

Ansia nel cane, come prevenirla? Ecco cosa fare

Le dinamiche relazionali e l’ambiente di casa sono sicuramente in prima linea: spesso l’ansia nel cane nasce per un problema di tipo relazionale presente nel sistema familiare. Difatti l'ambiente domestico in cui vive il pet ha un ruolo saliente per il suo benessere psico-fisico. Inoltre, svolge un’importanza primaria la comunicazione tra i familiari e il cane.
i cani sono empatici

I cani sono empatici verso i loro simili? Lo svela uno studio italiano

I cani sono empatici nei confronti anche dei loro simili secondo un recente studio condotto all'Università di Pisa, pubblicato sulla rivista della Royal Society Open Science. In questa ricerca è stato studiato, utilizzando delle telecamere, il  comportamento di diversi cani di razza e non, mentre giocavano tra loro, in particolar modo è stata osservata la mimica facciale e quella corporea.
fase 2 veterinario

Andare dal veterinario nella Fase 2: tutte le novità

Da oggi, lunedì 4 maggio, inizia la "fase 2": le prestazioni erogate dal medico veterinario sono state definite essenziali fin dall'inizio dell'emergenza, pertanto, anche in questa seconda fase dell'emergenza da Covid-19, continuano a poter essere erogate nel rispetto delle misure di protezione e distanza necessarie a contenere la diffusione del contagio.
contatto con il cane protegge nei confronti delle allergie

Vivere a contatto con il cane protegge nei confronti delle allergie?

Da lavori pubblicati in precedenza nella letteratura scientifica, è emerso che nell'uomo il contatto con il cane possa essere protettivo nei confronti delle allergie; tuttavia, i sorprendenti risultati di un altro recente studio scientifico  stanno facendo pensare che l'effetto possa essere bidirezionale.
oggetti distrutti cane

Oggetti distrutti dai cani: la top ten di quelli più strani!

A qualsiasi pet-owner sarà capitato che il proprio cane, almeno una volta nella vita, abbia distrutto qualcosa in casa (e non solo). Gli oggetti distrutti dai cani per gioco, sfogo o per attirare l'attenzione possono essere tantissimi, dai più comuni come pantofole o cuscini del divano ai più strani come rossetti o occhiali del proprio proprietario!
diritti degli animali

I diritti degli animali e la pronuncia del Tribunale di Milano

Gli animali sono trattati dal Codice civile come semplici oggetti, quindi beni. Questa classificazione consente che siano trattati alla stregua di strumenti di cui l’uomo si serve, seppure con i limiti imposti da alcune tutele, garantite da specifiche norme amministrative e da (pochi) articoli del Codice penale, che, di fatto, ne riconoscono anche il valore di esseri viventi. Tuttavia, nella circostanza che andremo ad analizzare ora, il Tribunale di Milano ha, di recente, attirato l’attenzione sul fatto che possono essere identificati anche come un “caso fortuito”.
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO
x CHIUDI MESSAGGIO PUBBLICITARIO