Alcol etilico, perché è così pericoloso per cani e gatti?

I cani e i gatti, a differenza dell’uomo, non possiedono l’“alcol-deidrogenasi” (ADI). La presenza di tale enzima è molto importante perché permette di “degradare” l’alcol e diminuirne gli effetti tossici.

A cura di: Prof. Agostino Macrì

alcol

L’alcol etilico lo troviamo in numerose bevande (vino, birra, grappa, ecc.), come conservante in alcuni alimenti ed è anche utilizzato come disinfettante di ferite superficiale o di ambienti.

È a tutti noto che l’assunzione di alcolici ha effetti sul sistema nervoso provocando alterazioni del comportamento che vanno dalla semplice ebbrezza all’ubriachezza.

Non tutti “reggono” l’alcol nello stesso modo

Non tutti “reggono” l’alcol allo stesso modo e ciò dipende in gran parte dalla capacità dell’organismo di “metabolizzarlo” e quindi diminuirne gli effetti tossici.

Tale capacità è legata alla presenza dell’enzima “alcol-deidrogenasi” (ADI); tale enzima è in grado di “degradare” l’alcol a sostanze che hanno una scarsa possibilità di agire sul sistema nervoso centrale.

Nell’uomo l’ADI è presente nel tessuto gastrico e nel fegato; se si bevono modiche quantità di alcolici e durante i pasti la sua “metabolizzazione” è relativamente semplice e i danni sono modesti.

Rischio di gravi intossicazioni per cani e gatti

I cani e i gatti, a differenza dell’uomo, non possiedono l’ADI e quindi se bevono anche modeste quantità di bevande alcoliche, oppure assorbono l’alcol per via cutanea vanno incontro a gravi intossicazioni che riguardano il sistema nervoso centrale con la comparsa dei disturbi comportamentali e motori tipici dell’ubriachezza.

Inoltre, possono aversi anche alterazioni metaboliche come un improvviso calo della glicemia, che possono portare anche alla morte degli animali.

Come proteggere i nostri animali?

Per evitare che questo avvenga è necessario evitare nel modo più assoluto che i cani e i gatti abbiano accesso a bevande e/o alimenti alcolici.

E’ anche opportuno evitare disinfezioni cutanee o, peggio ancora, lavaggi con alcol denaturato; l’alcol etilico viene assorbito facilmente per via cutanea.

Nei casi in cui i nostri animali dovessero ingerire bevande alcoliche o semplicemente essere a contatto con sostanze alcoliche possono comparire i sintomi dell’intossicazione; diviene quindi urgente ricorrere alle cure del medico veterinario che attuerà le necessarie terapie.