In vacanza con il pet? Ecco le cinque regole da sapere!

Come è possibile trascorrere delle vacanze serene in tempo di Covid-19 insieme al proprio animale domestico? Quali precauzioni adottare? Sono solo alcune delle domande che i proprietari si pongono in queste settimane in occasione della pianificazione delle proprie vacanze. Ecco alcune cinque regole da seguire per vivere un’estate a misura di pet!

vacanza con il pet

In vacanza con il pet al tempo del Covid-19? Quali precauzioni bisogna adottare per evitare eventuali rischi per la sua salute? Gli esperti di Ca’ Zampa, il primo Gruppo italiano di Centri per il benessere dei pet, hanno stilato 5 regole per vivere un’estate a misura di pet in totale sicurezza.

È importante dire subito che le vacanze, e in generale il tempo che si trascorre con il proprio pet, vanno passate in assoluta tranquillità e relax – afferma il dott. Marco Maggi, coordinatore servizi veterinari Ca’ Zampa – soprattutto ora che siamo nella fase 3 dell’emergenza Covid-19. Prima di partire, raccomando di fare visita al proprio veterinario per un check up e per qualche consiglio utile con cui affrontare il periodo fuori casa in maniera consapevole”.

  1. Misure di sicurezza e libretto delle vaccinazioni!

Se si sceglie una struttura alberghiera, è importante prestare attenzione alle misure di sicurezza (distanza di sicurezza, prenotazione e regole di accesso negli spazi comuni). Ovunque si vada, invece, è fondamentale portare con sé il libretto delle vaccinazioni e il certificato di buona salute e se si va all’estero, anche il passaporto.

  1. Visita di controllo dal medico veterinario!

Prima di partire è bene prendere un appuntamento con il proprio medico veterinario per una visita di controllo generale. In base alla destinazione, verranno date le opportune indicazioni.

  1. Attenzione ai parassiti!

I parassiti non vanno in vacanza come noi per cui è molto importante:

  • Prima di partire si consiglia un ultimo richiamo trattamento anti parassitario che includa un test Filaria e/o Leishmania, un trattamento contro pulci e zecche e un rapido check up dermatologico per controllare cute e mantello;
  • I parassiti sono sempre in agguato, anche al mare. Dati i bagni frequenti, si consiglia quindi di sceglierne resistenti all’acqua. Stesso consiglio anche per la montagna, dove le passeggiate nei boschi mettono in contatto il cane con escrementi di animali selvatici. Mantenere alta la prevenzione antiparassitaria e effettuare al rientro un esame delle feci!
  • Attenzione a filaria, leishmamiosi e rabbia. La leishmaniosi è il pericolo numero uno, perché è la patologia più diffusa su tutto il territorio italiano, in prevalenza al Centro e Sud Italia.
  1. Rispettare le regole di igiene!

È importante continuare a prestare attenzione alle regole di igiene, per questo vanno messi in valigia shampoo e salviette igienizzanti.

In vacanza con il pet, dopo un bel tuffo in mare del cane, si consiglia di risciacquare gli occhi e spalmare su naso, polpastrelli e altre parti più delicate pomate protettive e lenitive.

A fine giornata è opportuno lavarlo con acqua dolce e se necessario con prodotti specifici in base all’esigenza di pelo, mantello e cute.

  1. Alimentazione da vacanza!

Durante il viaggio, soprattutto se non eccessivamente lungo, è consigliabile non far mangiare l’animale fino all’arrivo a destinazione.

Durante l’estate, il cibo andrebbe proposto nelle ore più fresche, al mattino (piccolo pasto) o alla sera (pasto principale) evitando di svolgere attività fisiche intense durante il giorno con la pancia piena.

Last but not least: il pet deve mantenere un alto livello di idratazione, quindi sempre acqua fresca a disposizione!

Viaggiare in camper con cane e gatto? Ecco alcuni consigli da seguire!

FONTE: Ca’ Zampa