Attività di soccorso degli animali: il ruolo della Protezione civile

Il soccorso degli animali in emergenza è un’attività complessa che si inserisce a pieno titolo nelle attività di protezione civile e che non può né deve essere affidata a interventi spontanei ma deve essere pianificata con professionalità.

0
soccorso degli animali

Una fondamentale struttura operativa coinvolta nelle operazioni di soccorso degli animali è rappresentata dal volontariato specializzato di Protezione civile (Pc).

Quest’ultima fornisce la sua opera in varie modalità nei confronti degli animali, facendosi carico della ricerca degli animali dispersi e fornendo supporto (ad es. accompagnando con mezzi speciali) ai medici veterinari che intervengono sul campo collaborando nella preziosa opera di assistenza ai proprietari bisognosi anche per il governo degli animali.

Al volontariato della Protezione civile è affidato anche il compito dell’allestimento di strutture temporanee per il ricovero di animali che si rendessero necessarie nonché il trasporto del foraggio per gli animali da reddito e degli alimenti per piccoli animali.

Sinergia tra Protezione civile e associazioni animaliste

Le associazioni animaliste, che già in tempo ordinario operano quotidianamente per l’assistenza e la protezione degli animali, concorrono alle attività di soccorso come:

  • supporto nel soccorso e nella messa in sicurezza degli animali;
  • evacuazione di strutture con animali;
  • allestimento di presidi veterinari mobili;
  • supporto all’organizzazione delle aree di accoglienza della popolazione in relazione alla presenza di animali che possono essere ospitati a loro volta in veri e propri campi per accoglienza adiacenti;
  • assistenza e nel trasporto di animali non ricongiunti coi proprietari;
  • ricongiungimento di animali smarriti con i proprietari.

Tutti i volontari che concorrono alle attività di soccorso degli animali devono essere in possesso di un’adeguata formazione che preveda la conoscenza di nozioni relative al comportamento delle specie in questione, alle corrette modalità di cattura, al contenimento e manipolazione delle specie animali soccorse e trasportate al fine di minimizzare lo stress e ridurre il rischio di traumi e lesioni in caso di intervento.

FONTE: La Settimana Veterinaria