Marmellata di sorbo per pappagalli: ecco la ricetta da provare!

Le bacche del sorbo degli uccellatori vengono impiegate nelle miscele dedicate alle varie specie di uccelli tra cui i parrocchetti. Andiamo a scoprire insieme una ricetta homemade per deliziare il palato dei nostri amici alati!

A cura di: Dott.ssa Elena Ghelfi

marmellata-di-sorbo-per-pappagalli

Una chicca da provare per i possessori di pappagalli è la marmellata di sorbo. Il sorbo degli uccellatori (Sorbus aucuparia) è una pianta appartenente alla famiglia delle rosacee molto diffusa in Europa a varie altitudini.

Esistono varietà domestiche che producono frutti dal gusto aspro e talvolta amaro ormai annoverati tra i frutti antichi e non più destinati comunemente al consumo alimentare umano.

Le bacche di sorbo vengono utilizzate in erboristeria dato che contengono alti livelli di vitamina C, vitamina E, carotenoidi e fenoli, con spiccate proprietà antiossidanti, vasoprotettiva, in grado di inattivare i radicali liberi (ROS).

Come preparare la marmellata di sorbo

marmellata sorbo pappagalli

Per preparare la marmellata di sorbo per i pappagalli, è necessario miscelare le sue bacche (essiccate e macinate) insieme al succo di mele in proporzione 1:1.

Una volta miscelato il tutto, si può spalmare la “marmellata” su un cracker o una fettina di pane integrale.

Per sicurezza sarebbe più opportuno far bollire le sorbe prima dell’utilizzo.

Se si usano frutti freschi bollire e passare al setaccio (eliminando i semi).

Come scegliere e raccogliere i semi di sorbo?

I frutti devono essere raccolti quando hanno raggiunto un buon grado di maturazione.

Attenzione perché i semi contengono amigdalina (come i semi di drupacee) e sono potenzialmente tossici: difatti gli uccelli selvatici eliminano con le feci tal quali i semi, contribuendo in tal modo alla propagazione della specie senza inconvenienti.

L’estratto ottenuto dai frutti è molto interessante in quanto può avere attività antibatterica contrastando la replicazione di Staphilococcus aureus, Pseudomonas sp, E. Coli.

Come viene utilizzato il sorbo in ornitologia?

Nei pastoncini o miscele per insettivori (ciuffolotti, frosoni, tordi) si riconoscono facilmente le bacche essiccate, ma il sorbo viene utilizzato anche per arricchire pastoni a basso contenuto calorico (pastoni secchi) dei parrocchetti, così pure in miscele di semi dedicate a fringillidi come verdoni, peppole, crocieri, ciuffolotti etc.