I vermi polmonari nel gatto: sintomi e prevenzione

L’infestazione da vermi polmonari nel gatto è causata da strongili, vermi tondi che possono infestare anche altri animali domestici. Quali sono i sintomi che provocano e come prevenire questa parassitosi?

A cura di: Dott. Stefano Corbetta

vermi polmonari nel gatto

L’infestazione da vermi polmonari nel gatto è causata da strongili, nematodi (vermi tondi) che possono infestare anche numerose altre specie di animali domestici.

Nel gatto questa parassitosi presenta sintomi molto variabili ed è influenzata dallo stile di vita del nostro amico a 4 zampe e da altri fattori ambientali.

Infatti, i gatti con accesso all’esterno (un giardino o una zona verde) o quelli che esercitano attività predatoria hanno maggiori probabilità di infestarsi attraverso l’ingestione degli ospiti intermedi del parassita (ad esempio le chiocciole), rispetto ai gatti che trascorrono la maggior parte del tempo in casa.

Questi parassiti, tuttavia, non sono infestanti per l’uomo e quindi non esiste alcuna possibilità di contagio tra gatto e uomo.

Chi sono i vermi polmonari

Secondo un recente studio (A. Giannelli et al. 2017), il 10,6% dei gatti è affetto da parassiti polmonari.

Tra questi il più diffuso è risultato essere Aelurostrongylus abstrusus (78,1%), seguito da Troglostrongylus brevior (19,5%), Eucoleus (Capillaria) aerophilus (14,8%).

Trasmissione e ciclo biologico dei vermi polmonari nel gatto

Il gatto si infesta tramite l’ingestione degli ospiti intermedi del parassita, ovvero lumache e chiocciole, o di ospiti accidentali, come roditori, uccelli, rettili e anfibi.

vermi polmonari nel gatto topo

Una volta ingerito dal gatto, il parassita migra verso i polmoni e si localizza nei bronchioli e nei dotti alveolari del polmone, dove vengono deposte le uova.

Quest’ultime si schiudono liberando le larve, che migrano nel faringe.

Qui vengono deglutite ed eliminate con le feci dal gatto.

Queste vengono poi ingerite nuovamente dalle lumache, riniziando così il ciclo biologico.

Quali sono i sintomi provocati dai vermi polmonari nel gatto?

Nel gatto i sintomi causati dai vermi polmonari nel gatto sono prevalentemente di natura respiratoria: tosse, scolo nasale, difficoltà respiratoria e intolleranza all’esercizio fisico da parte del’animale.

L’infestazione da strongili può anche essere asintomatica.

La gravità della sintomatologia dipende dal numero di larve ingerite e dallo stato di salute generale dell’animale.

I gatti con un sistema immunitario compromesso sono infatti maggiormente suscettibili a sviluppare la parassitosi.

vermi polmonari nel gatto giardino

La diagnosi avviene tramite il riscontro di larve nelle feci, attraverso un test chiamato di Baermann.

L’esame radiografico del torace del gatto permette, invece, di ottenere informazioni sulla gravità della parassitosi e il suo decorso.

Prevenzione e controllo

La prevenzione si basa sul limitare la possibilità che il gatto possa ingerire gli ospiti intermedi (chiocciole e lumache) e altri animali che possono fungere da ospiti accidentali del parassita.

È importante, inoltre, portare il proprio gatto dal Medico veterinario con cadenza periodica (ad ogni cambio di stagione) per una visita di controllo e un esame delle feci.