Perché il mio cane ha paura del veterinario? Come ridurla.

Un cane a volte può associare il suo stato di malessere e sofferenza alla visita veterinaria e, di conseguenza, il cane avrà timore del medico veterinario stesso.

paura del veterinario

La paura del veterinario è una paura complessa per il cane. Essa contiene la paura delle persone, delle divise da lavoro, degli odori specifici collegati al lavoro del veterinario, degli odori degli altri animali, dei ferormoni di allarme degli animali stressati, la paura del contatto e della manipolazione, la paura del dolore e di rumori al cane sconosciuti.

Vuoi saperne di più sui ferormoni del cane?

Per visitare un animale, il medico veterinario lo deve contenere, anche in una situazione di malessere, di dolore o di malattia.

La sua presenza sarà quindi più facilmente associata a una condizione negativa piuttosto che a qualcosa di piacevole.

Molti medici veterinari associano le prime manipolazioni a dei premi in cibo e a dei giochi per ridurre il condizionamento avversivo ma, a un certo punto, saranno comunque costretti a visitare il cane in stato di sofferenza e quest’ultimo assocerà il suo stato di malessere alla visita veterinaria e di conseguenza, il cane avrà timore del medico veterinario stesso.

Purtroppo però, questa paura può aumentare e generalizzare con il tempo. Per esempio, un cane incomincerà ad aver paura della macchina se quest’ultima viene utilizzata solo per andare dal veterinario.

Dall’altra parte, un cane che ha paura del veterinario è un serio problema anche per i veterinari stessi: quest’ultimi rischiano di farsi mordere alla prima manipolazione e la visita clinica diventa molto difficoltosa.

Come eliminare o ridurre la paura del veterinario?

Per gestire questa paura, ridurla o eliminarla, è necessario che il cane possa associare il veterinario (e l’ambulatorio) a una situazione di benessere e di gioia.

Ad esempio, con l’aiuto e con la collaborazione del medico veterinario, il proprietario può portare il cane a far visita regolarmente dallo stesso veterinario in modo che il cane possa ricevere un premio – una carezza o una crocchetta – da parte di quest’ultimo.

Un altro esempio è far visitare la sala d’attesa dell’ambulatorio al proprio cane per diverse volte, in modo che si senta più rilassato e tranquillo all’interno dell’ambulatorio.

Naturalmente, se la paura è davvero molta e di difficile eradicazione, è molto importante rivolgersi a un medico veterinario comportamentalista.