La noia, una delle cause di problemi comportamentali nel cane

La noia e il suo bagaglio di guai: un cane annoiato rischia, a lungo andare, di sviluppare diversi problemi comportamentali.

problemi comportamentali nel cane

La noia è una tra le principali cause di problemi comportamentali nel cane, soprattutto per quei cani che vivono in città e in appartamento. Semplicemente perché un cane ha bisogno di fare attività e non gli è consentito di farne abbastanza.

In appartamento, da solo, il cane rischia di installarsi sul divano e non aver nulla a che fare, annoiandosi.

Ed è un vero dramma per lui; si potrebbe perfino considerare la noia come una forma di maltrattamento.

Vuoi saperne di più sul maltrattamento? clicca qui.

Il proprietario ha il dovere di stimolare il proprio cane e impegnarlo in diverse attività.

Se non lo si fa, il cane troverà per conto suo un mezzo per soddisfare il suo fabbisogno di attività abbaiando, masticando oggetti o gli stipiti delle porte di casa, grattando i muri…

Il cane ha un bisogno naturale di attività

Un cane ha bisogno di cinque ore di attività al giorno: queste ore rappresentano naturalmente una media in quanto ogni cane, in base alle sue caratteristiche e stile di vita, ha il proprio fabbisogno di attività individuale, al di sotto della quale non può andare.

Questo fabbisogno è suddiviso fra differenti forme di attività: passeggiare, giocare, cercare cibo, cacciare, masticare giocattoli e molto altro ancora.

Alcune di queste occupazioni sono più o meno stancanti di altre: passeggiare o osservare cosa fa il proprietario a casa non stancano molto il cane a differenza del correre o anche far lavorare le sue capacità cognitive.

La noia è fonte di stress e problemi comportamentali nel cane

La noia è uno stress, una sofferenza nei confronti della quale il cane deve reagire. La migliore soluzione per lui è quella di trovarsi qualche cosa da fare e, in mancanza di attività appropriate, far ciò che è possibile fare, con i mezzi a sua disposizione: unghie e denti e gli oggetti a sua portata.

Ed è per questo che gratterà e mordicchierà o distruggerà i mobili di casa, a meno che non preferisca darsi alle vocalizzazioni per la gioia dei vicini di casa, abbaiando e urlando tutto il giorno.

Un’altra soluzione contro lo stress dovuto alla noia è di non fare nulla; il cane entra quindi in una fase depressiva, inizialmente temporanea e poi sempre più cronica.

In entrambi i casi la soluzione adatta dal cane è temporanea e, in tempi brevi, il cane inizierà a sviluppare problemi comportamentali.

È importante che in questi casi, il proprietario si rivolga all’aiuto di un medico veterinario comportamentalista.