La mia cavia perde molto pelo! Le possibili cause e come comportarsi

Il porcellino d’India è un animale estremamente delicato che tende a nascondere i propri stati di malessere: quali sono i segnali che devono farci preoccupare? Sicuramente le aree alopeciche in quanto potrebbero indicare la presenza di ectoparassitosi come acari e pidocchi.

A cura di: Dott. Cristiano Papeschi

cavia-perde-il-pelo

Che sia a pelo corto, semi-lungo o lungo, il mantello della cavia deve essere folto, uniforme, pulito e in ordine.

Durante la muta è normale che l’animale perda pelo ma quello vecchio e morto viene sostituito da quello nuovo e stagionale, pertanto la copertura è sempre garantita.

Aree alopeciche potrebbero indicare la presenza di acari e pidocchi

La presenza di aree alopeciche deve sempre far preoccupare perché potrebbe essere la conseguenza di ectoparassitosi (in particolare acari e pidocchi e in quel caso è spesso associato a prurito, irritazione e lesioni cutanee autotraumatiche), oppure di dermatofitosi (tigna) o ancora di disordini endocrini.

Un particolare che molti proprietari ignorano è il seguente: le cavie infestate da ectoparassiti e con forte prurito si grattano insistentemente e, spesso, ad un certo punto compaiono le convulsioni… purtroppo è una reazione normale in questa specie che non ha niente a che vedere con patologie neurologiche.

Se la cavia perde molto pelo, mostra aree alopeciche o si gratta insistentemente, è quindi consigliato portare l’animale in visita da un medico veterinario.

Non solo il pelo, anche la cute della cavia deve essere integra e priva di arrossamenti!

La cute deve sempre essere integra, elastica, priva di arrossamenti e di scaglie cutanee.

Un’area del corpo che deve essere tenuta in particolare considerazione e attenzione è la superficie plantare degli arti, spesso interessata da pododermatite (irritazione, ulcere e sanguinamento).

NOTA BENE: Esistono anche le cavie nude, ma in quel caso l’assenza di pelo è perfettamente normale.