I cani sono empatici? Si, secondo diversi studi scientifici

Qualsiasi proprietario di cane sa benissimo quanto sia importante, nei momenti di difficoltà la presenza, di un cane, che riesca a condividere il suo stato d’animo, senza giudicarlo.

cani sono empatici

I cani sono empatici nei confronti del proprio pet owner? Si, secondo diversi studi scientifici. Dai risultati delle ricerche, emerge che il cane sarebbe l’animale capace di provare la più profonda empatia con l’uomo.

In pratica, il cane avrebbe la straordinaria capacità di “mettersi nei panni” e di capire profondamente il suo pet-owner, condividendone il suo stato emotivo.

Questo è un elemento fondamentale che rende la diade cane-proprietario particolarmente salda e pronta ad affrontare anche le peggiori sfide.

Cosa vuol dire provare empatia?

Provare empatia vuol dire comprendere e condividere in modo vicario l’emozione che prova una persona o un suo conspecifico.

L’empatia gioca, infatti, un ruolo principe in tutte le relazioni.

Vuoi saperne di più sul comportamento del cane?

I cani sono empatici, parla uno studio inglese

Secondo uno studio condotto da Custance e Mayer alla University of London Goldsmiths College, pubblicato su Animal Cognition, il cane sarebbe addirittura l’animale capace di provare la più profonda empatia con l’uomo.

Secondo questo studio, i cani manifestavano uno stato di agitazione e di stress sentendo piangere non solo il loro pet-owner, ma anche gli sconosciuti, e la maggior parte dei cani interveniva leccandoli e standogli vicino per confortarli.

Questo dimostra un evidente coinvolgimento emotivo e una particolare sensibilità nei confronti del proprietario, ma anche verso una persona non nota.

Taluni cani erano talmente turbati da non riuscire ad agire, altri invece utilizzavano comportamenti per farli smettere di piangere.

I cani comprendono dunque la tristezza del proprio pet-owner, offrendogli conforto e vicinanza.

FONTE: LaSettimanaVeterinaria