Come preservare gli spazi del tuo gatto anche durante il lockdown?

Quest’anno la convivenza di cane e gatto con gli umani è stata più forte, per via del lockdown e dello smart working, e ciò ha impattato non solo sulla nostra vita ma anche sulla loro.

A cura di: Dott.ssa AnnaPaola Rivolta

gatto lockdown

Il gatto, si sa, è un animale molto indipendente. Quindi, nonostante abbia bisogno di attenzioni e affetto, il gatto sente il necessità di tenere uno spazio di indipendenza, anche durante il lockdown.

È importante, quindi, evitare di stressarli con la nostra presenza, rispettando la loro natura.

Come capire se stiamo generando stress nel gatto?

  • Vocalizza di più
  • Urina fuori dalla lettiera
  • Presenta disturbi gastrointestinali
  • Si nasconde più a lungo
  • Si toeletta in maniera esagerata
  • Mangia meno, spesso in tua assenza

Nel caso ti sembra infastidito, rivolgiti al tuo medico veterinario per valutare immediatamente se qualcosa stia accadendo o meno.

Come permettere al gatto di vivere felicemente insieme a te?

Il tuo micio ti sembra così desideroso di attenzioni, perché dorme con te, si intromette tra te e il tuo pc, eppure la chiave è lasciargli decidere liberamente quando stare in contatto con te e quando no: non forzarlo!

Evita il continuo contatto visivo, non costringerlo in situazioni spiacevoli o di contatto e lasciagli una via di fuga che possa prendere se si sente minacciato anche involontariamente. Questo eviterà che sviluppi anche una reazione aggressiva nei tuoi confronti.

In casa puoi creare delle aree di sicurezza, dei nascondigli dove il tuo micio non verrà disturbato; basta qualche scatola con all’interno una copertina nota, messa in posizioni tranquille in casa e lontane dalla lettiera.

Ricorda che il tuo gatto ama controllare la situazione dall’alto, per cui mettigli a disposizione degli spazi verticali come mensole dove possa arrampicarsi e stare tranquillo; gli permetterai di sentirsi sicuro e nel pieno controllo della situazione ambientale.

E se vivi con più di un gatto durante il lockdown?

Fondamentale fornire più lettiere (l’ideale è 1 per gatto + 1 extra), ciotole dedicate, più punti in casa in cui possano bere (ciotole o fontanelle), per evitare la competizione delle risorse e le tensioni tra gatti.

Devi imparare a osservare il suo linguaggio del corpo, perché il gatto dimostra tramite i movimenti e gli atteggiamenti il suo stato d’animo; ad esempio, se le sue orecchie sono appiattite e ha le pupille dilatate, potrebbe essere pronto ad aggredire; anche quando muove la coda è diverso dal cane, per cui non sta dimostrando gioia ma agitazione. Considera quindi di lasciarlo in relax!

D’altra parte, non negargli le attenzioni di cui ha bisogno: l’interazione ideale tra voi è tramite il gioco, che lo stimola a livello fisico e mentale, e aumenta il legame tra voi. Ricorda di non usare le mani come oggetto di predazione, ma dei giocattoli, affinchè non prenda l’abitudine di graffiarti e morderti per comunicare con te.

Grazie a questi piccoli accorgimenti, il tuo micio probabilmente sarà meno stressato dalla situazione.

Se noti altri segni di stress o cambiamenti nel comportamento, consulta il tuo medico veterinario!