Come insegnare al pappagallo a mangiare la frutta?

Una dieta equilibrata e ricca di frutta (e verdura) è alla base della salute dei nostri amici alati mentre un'alimentazione del tutto squilibrata e monotona a base di soli semi (girasole, canapa, lino, arachidi …) porta inevitabilmente a squilibri e carenze nutrizionali.

0

A cura di: Dott.ssa Elena Ghelfi

insegnare al pappagallo a mangiare la frutta

Come insegnare al proprio pappagallo a mangiare la frutta? I pappagalli sono animali curiosi, vivaci e intraprendenti ma possono soffrire anche loro di neofobia (paura di ciò che è nuovo) verso il cibo da loro non conosciuto ed essere poco confidenti a variazioni dell’ambiente e dell’alimentazione se non vengono abituati fin da piccoli a sperimentare nuovi cibi.

Come fare per variare la dieta al pappagallo introducendo frutta?

Prima di tutto armarsi di tanta pazienza e costanza, poi si possono tentare varie strategie come ad esempio:

  • Fornire frutta in ciotoline tagliata a pezzetti tipo macedonia;
  • Formare delle collane di pezzi di frutta di colori e consistenze diverse appese alla gabbia come se fossero dei giochi;
  • Inserire tra i pezzi di frutta i semi o frutta secca preferita;
  • Ridurre i semi per indirizzare la scelta verso altro cibo;
  • Attaccare qualche pezzetto di frutta al gioco preferito;
  • Studiare i gusti del proprio pappagallo sia in fatto di sapori, colori e consistenze: alcuni sono terrorizzati dal rosso, altri preferiscono cibi morbidi e pastosi (frutta molto matura), altri cibi croccanti (allora meglio orientarsi su vegetali consistenti);
  • Sfruttare sempre il gioco/premio: nascondere pezzetti di frutta in pacchetti di carta o scatolini, premiare con lodi quando trova la frutta e prova a cibarsene.

Una valida alternativa per insegnare al pappagallo a mangiare frutta è utilizzare l’arma dell’imitazione: considerando che per il pappagallo quello che mangia il proprietario/maestro è sano, è consigliato che lo stesso proprietario mangi frutta quando gioca o passa del tempo col pappagallo. Un suggerimento:

Dapprima non offrite lo stesso frutto anche al vostro amico ma incuriositelo, fino a che provate a offrirlo ma come premio!

Un ultimo consiglio è di posizionare la frutta nel punto in cui il pappagallo si sente più a suo agio, ad esempio nella parte superiore.

Il vostro premio come proprietari sarà quello di insegnare al vostro pappagallo a non aver paura dei cibi nuovi e a nutrirsi in modo più sano!