Anziani e gatti, una mediazione animale davvero speciale in Arizona

A Oro Valley, dei gattini provenienti da un rifugio sono affidati ai residenti di una casa di riposo medicalizzata, con la speranza che rendano reciprocamente i loro giorni migliori.

mediazione animale

Una mediazione animale speciale quella tra gli anziani colpiti da problemi di memoria e gatti abbandonati e spesso non ancora svezzati. Questo è il caposaldo del progetto Bottle babies, tra la casa di riposo Catalina spring memory care, situata a Oro Valley in Arizona, negli Stati Uniti, e che accoglie anziani colpiti da problemi di memoria come il morbo di Alzheimer o la demenza senile e il rifugio per animali Pima animal care center (Pacc) di Tucson.

Qual è lo scopo del progetto?

Lo scopo è la presa in carico, da parte degli ospiti della casa di riposo, di gattini molto giovani, non ancora svezzati, che richiedono un’attenzione costante. Sin dall’arrivo dei felini, il personale ha osservato un cambiamento significativo e positivo nell’umore degli anziani ospiti.

Sembra che li assimilino a dei neonati e l’istinto ‘materno’ è riaffiorato spontaneamente”, ha spiegato Rebecca Hamilton, la direttrice del servizio sanitario della struttura“Abbiamo notato che, interagendo coi gattini, alcune persone che avevano difficoltà a costruire correttamente le frasi, o che lottavano per trovare le parole, improvvisamente potevano comunicare. Potevano guardarvi e dire «questo gattino ha fame», o anche «mi piace questo piccolino!»”.

Gli effetti positivi della mediazione animale

Per il personale, è come se queste persone ritornassero ad essere dei nonni, la loro gioia nel prendersi cura dei felini è immensa e si sentono di nuovo utili.

Il beneficio è stato considerevole anche per i gattini curati, i quali, nutriti a biberon con amore, hanno rapidamente raddoppiato il loro peso e sono diventati molto socievoli.

La loro partenza dalla casa di riposo è prevista quando arriveranno a pesare circa 900 grammi: torneranno al Pacc per essere vaccinati, microchippati e sterilizzati in vista della loro adozione.

Di fronte al successo di questa prima esperienza, il Catalina spring memory care si dice pronto ad accogliere altri gattini.

Anche il Pacc desidera estendere il suo programma e altre associazioni di protezione animale hanno mostrato interesse per sviluppare iniziative analoghe.

FONTE: LaSettimanaVeterinaria

CONDIVIDI