Vivere con gli animali aiuta sul piano emotivo? Si, secondo i pet owners

Il ruolo degli animali come collante sociale è ormai indiscusso; infatti, gli animali come cane e gatto aiutano a migliorare la condizione di salute del proprietario aiutandolo a mantenersi in forma e di avvicinarsi alla natura.

animali e piano emotivo

Molti sondaggi evidenziano come la presenza di animali aiuti i proprietari e i componenti della famiglia sul piano emotivo e affettivo, soprattutto in un tempo in cui le difficoltà economiche e di welfare gravano sulla sfera psicologica della persona.

È opinione diffusa che cani e gatti donano più di quanto ricevono e proprio per questo i proprietari si sacrificano volentieri per il proprio animale domestico, perché sono consapevoli di ricevere quanto meno in egual misura una ricompensa incondizionata sul piano relazionale, affettivo ed emotivo.

Non a caso, negli ultimi 30 anni, di pari passo con l’urbanizzazione delle aree rurali, gli animali da compagnia sono aumentati anche nelle aree metropolitane.

L’esigenza di condividere con l’animale parte della propria esperienza di vita è giustificata dalla necessità di modulare lo stress prodotto dalla costante richiesta performativa che ognuno di noi quotidianamente vive.

Il ruolo degli animali come collante sociale è ormai indiscusso; infatti, ad essi si attribuisce il merito di formare e consolidare le relazioni tra le persone, di aiutare nell’educazione dei figli, di migliorare la condizione di salute del proprietario aiutandolo a mantenersi in forma e di avvicinarsi alla natura.

Gli animali non solo aiutano sul piano emotivo e affettivo, ma sono una vera fonte di benessere psicofisico

La presenza di un pet diventa una fonte di benessere che si declina in serenità, armonia e divertimento.

Secondo le stime di numerosi sondaggi il 50% dei pet vive all’interno delle nostre case e solo un 28% dei gatti e un 24% dei cani, di proprietà, vivono in-out door.

In definitiva la maggior parte degli animali di proprietà condivide l’abitazione con il proprio padrone.

Questo aspetto ha determinato un aumento della spesa destinata alla salute e al benessere degli animali con particolare attenzione all’aspetto nutrizionale e salutistico.

Vuoi saperne di più sul benessere psicofisico dei pet?

FONTE: LaSettimanaVeterinaria