Una casa a misura di gatto? ecco alcuni consigli per evitare rischi!

L’obiettivo di una casa a misura di gatto? Ricreare un ambiente che, senza stravolgimenti o complicazioni, sia confortevole per l’amico felino.

0
casa a misura di gatto

Quando si decide di adottare un gatto in casa e vivere insieme, è bene seguire alcuni accorgimenti in modo da scegliere ed arredare un’abitazione a misura di gatto.

La presenza di un felino in casa influisce molto sulla scelta dell’arredamento, la tonalità di colore degli oggetti presenti e la presenza di piante il più possibile.

Accorgimenti che si rilevano interessanti i 7 milioni e 500 mila italiani proprietari di gatti, secondo i più recenti dati del Rapporto Assalco del 2018.

I rischi? Divani distrutti dai continui graffi, vasi di fiori rovesciati e stress sia per l’uomo sia per l’amato felino.

Per questa ragione gli esperti di Ca’ Zampa, il primo gruppo di cliniche veterinarie pensato per il benessere a 360 gradi degli animali da compagnia, hanno voluto stilare un decalogo per chi vuole una casa a misura di gatto.

Ecco le dieci regole per una casa a misura di felino:

1. Camera con vista

I gatti amano guardare fuori dalla finestra: per farli felice basta creare un punto di osservazione;

2. Prese elettriche off limits

È opportuno fare attenzione ai fili elettrici e renderli il meno raggiungibili possibile, magari nascondendoli con apposite canalette o mobili. Una stanza ad hoc, libera da prese elettriche o lampade sarebbe ancora meglio;

3. La vista dall’alto

Ai gatti piace osservare la casa dall’alto: è consigliabile scegliere un mobilio che gli permetta facilmente di arrivare ai piani sopraelevati. Molto utili, a tale scopo, mensole che girano per tutta la stanza e a scale su cui arrampicarsi;

4. Il mondo in una tana

Sarebbe bene dare ai gatti una “tana” in cui rifugiarsi, dove infilarsi e “nascondersi”: ad esempio sotto il letto o sotto una mensola. A volte un semplice cartone con un foro di entrata li rende felici!

5. La mise en place

I lati alti della ciotola del gatto disturbano i suoi baffi, molto sensibili. Meglio utilizzare un piatto largo e basso, più comodo per i suoi pasti;

6. Area gioco

I gatti necessitano uno spazio a disposizione dove potersi ‘divertire’ con tronchi d’albero, tiragraffi e scatole varie;

7. Colore sì, ma non troppo

I gatti non vedono bene da lontano ma soprattutto se c’è troppa luce. Da prediligere, colori come verde scuro o blu, evitando tonalità accese come il giallo e l’arancione fluo.

8. Piante, addio

I gatti amano mangiare o distruggere le punte di qualsiasi pianta. Meglio quindi tenerle a distanza o in luogo sicuro!

9. Attenzione ai fili

Dato l’istinto predatorio, I gatti amano giocare sempre: attenzione ai fili di plastica o di stoffa che possono essere ingoiati facilmente;

10. Spazi suddivisi

Il gatto è un animale che ama la pulizia e l’ordine: le ciotole per il cibo e per l’acqua è bene collocarle lontane dalla sua lettiera.