Tutte le misure della Fase 2: visite a parenti, sport e animali

Domenica sera, il Presidente del Consiglio ha annunciato in conferenza stampa tutte le misure per il contenimento dell'emergenza Covid-19 nella cosiddetta "fase due", valide dal 4 al 17 maggio 2020.

A cura di: Dott. Stefano Corbetta

fase 2

Avete manifestato tutti forza, coraggio, senso di responsabilità, di comunità. Adesso inizia per tutti la fase di convivenza con il virus e dobbiamo essere consapevoli che in questa nuova fase, la fase due, la curva del contagio potrà risalire in alcune aree del Paese. Dobbiamo dircelo chiaramente, questo rischio c’è” con queste parole il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si è rivolto agli italiani nella conferenza stampa tenutasi domenica sera per illustrare tutte le misure per il contenimento dell’emergenza Covid-19 nella cosiddetta fase 2, al via da lunedì 4 maggio.

Si a visite ai parenti nel rispetto delle distanze

Saranno consentiti gli spostamenti solo se “motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute e si considerano necessari gli spostamenti per incontrare congiunti purché venga rispettato il divieto di assembramento e il distanziamento interpersonale di almeno un metro e vengano utilizzate protezioni delle vie respiratorie; in ogni caso, è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in una regione diversa rispetto a quella in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; è in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” si legge nel Dpcm recuperabile qui.

Si a passeggiate nei parchi e sport all’aperto

Un’altra novità interessante riguarda la riapertura dei parchi e giardini pubblici purché l’accesso avvenga “nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro” e senza assembramenti.

Sarà consentito fare sport lontano da casa, purché svolto individualmente e “nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività“.

E gli animali? Si all’uscita con il proprio cane, purché nel rispetto delle distanze ed evitando qualsiasi forma di assembramento. Inoltre, i servizi veterinari rimangono naturalmente garantiti.

Fase 2: chiusi bar, ristoranti e parrucchieri

Restano chiusi i parrucchieri, barbieri, estetisti ed altri servizi legati alla cura della persona anche dopo il 4 maggio.

Stessa sorte per i bar e ristoranti per i quali, invece, il Governo prevede una riapertura solo dal 1 giugno. Tuttavia, per quanto riguarda la ristorazione, oltre alla consegna a domicilio, sarà consentito il ritiro del pasto da consumare a casa o in ufficio.

Sono consentiti i funerali, cui potranno partecipare i parenti di primo e secondo grado per un massimo 15 persone mentre per le cerimonie religiose, il Governo studierà un protocollo che consenta la partecipazione dei fedeli in condizioni di massima sicurezza.

Vuoi saperne di più su Covid-19 e animali?