Angora Turco

    angora turco

    L’Angora Turco fece il suo debutto in Europa a inizio del XX Secolo, quando venne importato per i programmi di riproduzione del gatto Persiano e scomparve come razza autonoma.

    Lo zoo di Ankara però istituì un programma di allevamento per preservare questa splendida razza e dopo la Seconda Guerra Mondiale la sua nomea di gatto bellissimo si diffuse tra i soldati tornati nelle proprie Nazioni.

    Nel 1961, la Turchia consentì l’esportazione verso gli USA di una coppia di esemplari che divenne la base del nuovo programma di allevamento.

    La razza fu istituita nel 1970 negli Stati Uniti con pieno riconoscimento nel 1972. Le origini degli Angora Turchi vanno ascritte, per questo, allo zoo di Ankara.

    L’Angora Turco è  estremamente intelligente ed adattabile, molto affettuoso e giocherellone.

    È l’ideale per le famiglie con bambini piccoli. Questo gatto non ama essere coccolato da chiunque ma dalla persona scelto fra i membri della famiglia. È un gatto dal carattere forte e sicuro di sé, che necessita di molte attenzioni da parte del proprio padrone.

    Non ama stare molto da solo, e di solito va d’accordo anche con altri animali (gatti e cani).

    E’ un gatto di medie dimensioni, dal portamento elegante. La testa è da piccola a media come dimensioni, cuneiforme. Ha grandi occhi a mandorla, molto vivaci, ammessi in tutte le varietà di colori. Anche le orecchie sono piuttosto grandi, ritte sulla testa. La sua lunga coda è caratterizzata dal movimento fluido che enfatizza la grazia dei suoi movimenti.

    Il pelo sul corpo è di media lunghezza, lungo su collare e coda, setoso e leggermente ondulato sul ventre con sottopelo assente.
    Il mantello estivo è più corto di quello invernale.

    Colori: ogni gamma è consentita, anche le varianti bianche e qualsiasi quantità di bianco (dalla fiamma bianca al torace ecc); sono invece non accettati i disegni Pointed e i colori cioccolato, fulvo, lilla e cannella.