Quali possono essere i giochi per i pappagalli inseparabili?

Un pet va accudito non solo dal punto di vista fisico ma anche e soprattutto mentale con giochi, interazioni sociali e la possibilità di esprimere la propria inclinazione naturale.

A cura di: Dott.ssa Elena Ghelfi

giochi per i pappagalli inseparabili

Gli Inseparabili sono pappagalli molto vivaci e giocherelloni, motivo per il quale è indispensabile pensare all’intrattenimento ovunque siano ospitati (gabbia, voliera o liberi in casa): quali possono essere i giochi per gli inseparabili? Vediamo insieme qualche consiglio.

Giochi per i pappagalli inseparabili? dai campanelli fino alle altalene

Posatoi in legno naturale con corteccia da rosicchiare, giochi in corda e legno su cui arrampicarsi o dondolarsi, campanelli in acciaio appesi a catene larghe (attenzione alle maglie in cui potrebbero restare impigliati) che tintinnano e si possono muovere: insomma, tra i giochi per gli inseparabili, c’è l’imbarazzo della scelta!

Per far “divertire” questi piccoli giocherelloni, si possono appendere anche altalene in plastica dura o giochi in cui il pappagallino possa esercitare le sue abilità di arrampicatore ed equilibrista oppure di ricerca di piccoli premi in cibo.

È importante però ricordarsi che il miglior arricchimento ambientale per questi pappagalli estremamente sociali è la compagnia di un suo simile: gli inseparabili già a 4 mesi formano coppie monogame molto affiatate e fedeli.

Un pet va accudito non solo dal punto di vista fisico (nutrimento, nido, posatoi dove riposare) ma anche e soprattutto mentale con giochi, interazioni sociali e la possibilità di esprimere la propria inclinazione naturale.

Gabbia o voliera?

Una coppia o due individui possono essere ospitati in una gabbia a sviluppo orizzontale 50 x 90 x 50 cm, arredata con posatoi (meglio se di legno naturale con corteccia tipo bambù, acacia o salice), nido a cassetta, beverini e mangiatorie per i vari tipi di alimento (non schiacciare tra le sbarre la frutta per non rovinare la zincatura e rendere disponibili gli ioni zinco tossici se ingeriti dai pappagalli) e infine una vaschetta per il bagno, dato che amano giocare fare bagnetti quotidiani in acqua.

Se si dispone di una voliera possono essere ospitati in più coppie o in gruppo ed essere detenuti anche all’esterno, facendo attenzione a riparare la voliera da intemperie (tettoia) o insolazione (anche con un albero frondoso) e soprattutto chiudendo sempre gli sportelli con lucchetti o fil di ferro per evitare fughe o attacchi da parte di predatori notturni.