Perché il coniglio batte i piedi sul pavimento? Scopriamolo

Può capitare, quando meno ce l’aspettiamo, di sentire il coniglio produrre un suono sordo tipo “SBAMMM”: come, dove, quando e perché? cerchiamo di capirlo insieme.

A cura di: Dott. Cristiano Papeschi

coniglio batte i piedi

Può capitare da un momento all’altro di sentire un rumore sordo che attira la nostra attenzione: il vostro coniglio batte i piedi sul pavimento.

Un attimo prima il coniglio era tranquillo e un secondo dopo lo vediamo vibrare un colpo con la zampa posteriore sul pavimento, magari ripetuto più volte a distanza di qualche secondo… quale significato dobbiamo attribuire a questo comportamento?

Il coniglio è un animale che vocalizza molto poco, nonostante ciò comunica molto bene con i suoi consimili ed è perfettamente in grado di farsi capire anche dai propri umani.

Il linguaggio del corpo è determinante nella comunicazione intra-specifica ma è necessario saper interpretare i segnali.

Un animale preda che vive in gruppo

Partiamo brevemente dal comportamento sociale del coniglio: questo lagomorfo, allo stato selvatico, vive in colonie e scava gallerie sotterranee dove trovare rifugio in caso di necessità e riposare al sicuro dai predatori.

Quando un componente della colonia esce per alimentarsi assume anche il ruolo di sentinella e vedetta e per questo mantiene sempre tutti i sensi attivi al fine di individuare eventuali predatori o altri pericoli che possono minacciare se stesso e la colonia.

Battendo il “piedone” al suolo, il coniglio trasmette un segnale di pericolo al gruppo e questo “messaggio” viene amplificato all’interno delle gallerie che fungono da “cassa di risonanza” e ne permettono la propagazione anche per molti metri.

Se la sensazione di pericolo persiste oppure se si trasforma in una minaccia reale, la sentinella si rifugerà a sua volta nel cunicolo fino al cessato allarme; in caso contrario tornerà a mangiare interrompendo la sequenza.

Il coniglio batte i piedi in casa: solo pericolo?

Se in casa il coniglio si trova in un ambiente sicuro, di cosa dovrebbe aver paura tanto da sbattere il piede in terra?

Non è facile rispondere a questa domanda perché la percezione del pericolo in un animale così timido e pauroso non sempre è comprensibile agli occhi degli umani.

Sta di fatto che un coniglio che tamburella l’arto posteriore al suolo vuole attirare l’attenzione, il più delle volte su un pericolo (immaginario o reale) oppure su una fonte di stress o disagio.

Inoltre, trattandosi di un animale un po’ permaloso, potrebbe manifestare attraverso questo particolare comportamento anche una sorta di disappunto, come ad esempio nel caso gli sia negato qualcosa oppure venga chiuso nella gabbia o nel trasportino temporaneamente o ancora confinato nel recinto.

Infine, in alcuni casi, la percussione sul pavimento può anche essere segnale di eccitazione, come l’attesa spasmodica del cibo o di un bocconcino prelibato oppure il desiderio sessuale.

Come comportarsi?

Prima di tutto bisogna cercare di capire cosa lo stia spaventando, stressando, contrariando o eccitando.

Il “treno posteriore” del coniglio è dotato di muscoli molto forti ma anche di un’ossatura molto leggera e fragile, pertanto il colpo sul pavimento (e il conseguente contraccolpo!) può, in ultima analisi, anche causare danni tipo contusioni o addirittura fratture.

È importante, nonostante ciò, non cercare di impedire al coniglio di compiere quell’azione perché potrebbe reagire fuggendo o mordendo, soprattutto se si tenta di prenderlo in braccio, manovra che sarebbe tutt’altro che gradita.

Cerchiamo piuttosto di capire cosa lo spinge a comportarsi così e facciamo di tutto per risolvere il problema, magari con l’aiuto del medico veterinario.