Passeggiate al tempo del coronavirus, posso uscire con il cane?

Parlare di quarantena ha spaventato un po’ tutti: soprattutto i proprietari di animali, che si sono subito chiesti come soddisfare i bisogni dei propri compagni di vita. Ecco le regole per i proprietari di animali domestici in questo difficile periodo.

A cura di: Dott.ssa AnnaPaola Rivolta

posso uscire con il cane

Se vi chiedete “posso uscire con il cane?”, la risposta è positiva ma viene richiesto che l’uscita sia breve e in un’area circoscritta vicino a casa, solo per espletare le funzioni fisiologiche; è necessario avere con sé l’autodichiarazione ministeriale.

Altrettanto importante evitare che a causa dell’animale non si rispetti la norma della distanza minima di 1 metro, per cui tenete sotto controllo i movimenti del vostro cane, contenendolo con l’adeguato guinzaglio; ricordate che nelle aree cani, se aperte, l’accesso è consentito a poche persone che devono rispettare la distanza minima di sicurezza.

Non utilizzate la “scusa” della passeggiata per creare assembramenti anche piccoli, ne va della salute di tutti!

Sappiamo che gli animali non possono trasmetterci il Coronavirus, ma è importante pulirli dopo la passeggiata e lavarci le mani perché potrebbero essere venuti a contatto con qualche persona positiva al virus, che si potrebbe depositare sul pelo, diventando perciò innocenti vettori del patogeno.

Se avete bisogno di comprare l’alimento per il vostro animale sappiate che i petshop e negozi che vendono beni per gli animali da affezione rimangono aperti, in quanto beni di prima necessità; infatti l’alimentazione spesso è un supporto vitale per animali affetti da determinate patologie, e solo i negozi specializzati vendono le linee dietetiche adeguate.

Analogamente, anche le farmacie che vendono prodotti a uso veterinario rimangono a disposizione dei clienti.

Se siete in quarantena, quindi positivi al CoV-2019, potete tenere con voi i vostri amici animali, ma siate attenti a manipolarli: usate i guanti e la mascherina, come fareste con un vostro caro familiare, perché CoV-2019 è un virus nuovo, e pur sapendo che non viene trasmesso dal cane o dal gatto all’uomo, non possiamo essere sicuri che non possa causare problemi ai nostri quattrozampe.

Posso uscire con il cane per andare dal medico veterinario?

Nel caso l’animale abbia bisogno di un intervento urgente del medico veterinario, ma sia venuto a contatto con una persona contagiata dal Coronavirus, è importante avvisare il medico veterinario prima di recarsi in visita, e attenersi alle disposizioni di sicurezza che metterà in atto.

Grazie ai medici veterinari, vengono garantiti i servizi essenziali, ma viene richiesto di rinviare tutto ciò che non è urgenza: visite di controllo, vaccinazioni, problemi lievi.

Inoltre le visite vengono effettuate solo su appuntamento, per cui ricordatevi di chiamare il vostro medico veterinario per avvisarlo del vostro arrivo, e recatevi in ambulatorio indossando la mascherina e i guanti.

La FNOVI ha inviato una chiara circolare in cui sollecita tutti i professionisti a limitare «l’attività professionale alle situazioni di emergenza e improcrastinabilità rinviando vaccinazioni, visite di routine, diagnostica e chirurgia non urgenti».

Per questo, tenete alta l’attenzione sullo stato di salute dei vostri animali, ma siate responsabili nel non affollare gli ambulatori con richieste superflue, o nel pensare “ho tempo, vado a fare ciò che non riesco a fare di solito” perchè lo stato di emergenza è ancora attivo ed è valido per tutti.

Restiamo uniti ma distanti, e…andrà tutto bene!

Vuoi saperne di più su tutti gli aggiornamenti sul Coronavirus?