Origini e alimentazione del pappagallo eclecto

Il pappagallo eclecto è un volatile di medie dimensioni caratterizzato da una spiccata diversità di piumaggio tra i generi maschile e femminile.

A cura di: Dott.ssa Elena Ghelfi

pappagallo eclecto

L’eclecto (Eclectus roratus) è un pappagallo di medie dimensioni che gode di una buona popolarità.

È dimorfico ovvero maschio e femmina presentano colorazioni nettamente distinte, cosa che rende semplice il riconoscimento dei sessi.

All’inizio del loro allevamento in cattività però non fu così.

I primi allevatori, non conoscendo bene la specie, tentarono la riproduzione isolando in coppie soggetti a piumaggio verde e coppie di soggetti a piumaggio rosso.

Solo in seguito, con attente osservazioni in natura, scoprirono che si trattava della stessa specie!

Il particolare nome indicante la specie è un latinismo derivato dal greco: eclectus significa infatti distinto, scelto e indica la diversità di piumaggio tra i generi.

Mentre roratus letteralmente spruzzato, umido, indica la brillantezza del piumaggio, quasi a “effetto bagnato”.

Dimorfismo sessuale: maschie e femmine dal piumaggio differente

I maschi del pappagallo eclecto hanno un piumaggio totalmente verde brillante, becco arancio nella parte superiore, color corno verso la punta.

È presente una colorazione bu brillante sull’ala e il sotto ala rosso brillante.

differenza sessi pappagallo eclecto

Il piumaggio della femmina invece è rosso brillante, con piume del ventre blu-viola e becco nero.

L’iride è nera o marrone nei giovani, mentre negli adulti è gialla o arancio.

Del pappagallo eclecto esistono almeno 7-9 sottospecie.

Le più note sono Eclectus roratus roratus, solomonensis, vosmaeri, cornelia, riedeli, polycloros, macgillivrayi.

Gli esperti le distinguono per le dimensioni e alcune variazioni di sfumature di rosso-blu nelle femmine.

Le dimensioni di un adulto si aggirano intorno ai 30–35 cm di lunghezza.

Il peso varia a seconda delle sottospecie dai 250 ai 400 granmmi.

Origine e abitudini del pappagallo eclecto

Originari delle Isole Solomon, Molucche, Nuova Guinea, Australia nordorientale, vivono in fitte foreste pluviali ricche di acqua, frutta e nettare.

Si spingono fino ad altitudini di circa 1.000 metri.

Nidificano in cavità ed essendo uccelli pacifici e schivi utilizzano lo stesso stratagemma anche per sfuggire ad eventuali pericoli.

Si rifugiano nel fitto della boscaglia e invece di volare via preferiscono nascondersi in qualche cavità tra gli alberi.

In natura vivono in piccoli gruppi. Talvolta più maschi si occupano della stessa covata e della stessa femmina, che resta nel nido ad accudire i piccoli, uscendo allo scoperto molto raramente.

Le femmine difendono accanitamente il loro nido, non solo nel periodo di cova e accudimento della prole, ma anche in periodi intermedi.

Forse per non farsi rubare il sito di nidificazione ottimale da altre femmine.

Alimentazione dell’eclecto

In natura questi pappagalli sono ghiotti di fichi, melograni, papaia, noci, gemme e foglie tenere, semi e bacche di erbe e arbusti, ma anche fiori e nettare.

Alimentazione pappagallo eclecto

In cattività vanno alimentati con abbondanza di frutta di vario tipo, ma anche verdure, soprattutto insalate o erbe come tarassaco, catalogna, spinacini.

Possono essere loro offerti anche carote, sedano con le foglie, piselli, mais, zucca.

Si può integrare la loro alimentazione anche con semi vari di buona qualità, estrusi, riso e legumi cotti.

Particolare attenzione bisogna fare alla presenza nella dieta di vitamina A, la cui carenza causa più facilmente che nelle altre specie problemi di salute.

Questa può essere evitata con una buona cura della alimentazione: frutta matura e fresca giornaliera.

Legislazione

I pappagalli del genere Eclectus sono presenti nell’Appendice II CITES.

Vanno dunque acquistati da allevatori o rivenditori autorizzati che alleghino un documento CITES che comprovi la provenienza legale del soggetto.