La riproduzione della rana Litoria Caerulea e habitat adatto

La riproduzione di un anfibio è difficile e necessita di grande attenzione e conoscenza, ma dà anche grandi soddisfazioni a chi si cimenta in questa stimolante impresa.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

rana litoria caerulea

La rana Litoria Caerulea in cattività di solito raggiunge la maturità sessuale intorno ai due anni. La cosa più importante quando si decide di riprodurre una coppia è che i soggetti siano in ottimo stato di salute.

Lo stimolo riproduttivo della rana Litoria Caerulea in natura è rappresentato dalla stagione delle piogge

Per prepararle alla riproduzione, queste raganelle australiane devono essere tenute, durante l’inverno, in una specie di letargo (brumazione) per almeno 6-8 settimane.

Le temperature adeguate sono tra i 16 ed i 18 gradi Centigradi. Gli esemplari devono essere tenuti al buio e senza cibo.

Questa condizione è estremamente rischiosa, quindi se ci sono dubbi sulle condizioni di salute è bene riportare gli esemplari a luce e temperature di 25 gradi Centigradi con una nutrizione giornaliera adeguata.

Meglio affidarsi a un medico veterinario esperto in animali non convenzionali!

Se gli esemplari sono in stato di salute ottimale dopo circa due mesi di “freddo” si portano le temperature a livelli normali e si comincia una nutrizione ottimale e abbondante per circa un mese.

Nel frattempo si deve preparare un apposito acquario che fungerà da “camera della pioggia”, infatti lo stimolo riproduttivo di queste rane in natura è rappresentato dalla stagione delle piogge.

La pioggia dovrà essere presente per almeno 5-6 ore al giorno

L’acquario dovrà essere di almeno 70 litri dotato di una pompa la cui acqua verrà forzata in un tubo otturato in cui saranno presenti dei piccoli fori per simulare la pioggia.

La pioggia dovrà essere presente per almeno 5-6 ore al giorno durante le ore serali. L’unico arredamento saranno cortecce galleggianti e piante acquatiche.

Se tutto è andato per il verso giusto, i maschi cominceranno a cantare e ad accoppiarsi durante le ore senza la pioggia e le femmine dopo circa 3-6 giorni dovrebbero iniziare a deporre le uova. Le uova sono migliaia e potrebbero schiudersi quasi tutte.

Attenzione alla temperatura!

Una volta avvenuta la deposizione, gli adulti devono essere rimossi e anche la camera della pioggia. Nell’acquario l’acqua deve essere tenuta in movimento con un aeratore.

La temperatura deve essere mantenuta intorno ai 28-29 gradi Centigradi, le uova si schiudono in circa 28-36 ore. Dopo circa uno o due giorni i piccoli girini cominceranno a nutrirsi e muoversi. All’inizio hanno in genere una fase di inattività.

Integrare la dieta dei girini di Litoria Caerulea con alghe

L’acquario per ospitare i girini deve essere abbastanza capiente (almeno 200 litri) per poter portare a maturazione quanti più piccoli possibile.

Meglio che l’acquario sia già ben avviato, per integrare la dieta dei girini con alghe. Dopo circa 4 giorni i girini possono mangiare cibo per pesci in fiocchi più volte al giorno.

In questa fase la mortalità è altissima e la competizione per il cibo limiterà drasticamente il numero dei sopravvissuti.

Importante è cambiare almeno 1/3 dell’acqua ogni due o tre giorni con acqua declorata per prevenire accumulo di materiale di scarto.

Dopo 4 settimane (circa), le prime rane usciranno dall’acqua!

Dopo circa 4 settimane, le prime rane usciranno dall’acqua e la metamorfosi definitiva durerà altre settimane.

In questo caso i piccoli andranno divisi e posti in recipienti con pochi millimetri di acqua, per prevenire l’annegamento. A questo punto il cibo saranno mini grilli o drosofile e dovrà essere somministrato più volte al giorno.

Vuoi conoscere meglio il mondo di queste rane?