Il mio cane è sordo: ecco le cause della perdita di udito nel cane

L’invecchiamento è un periodo delicato della vita del cane. Le strutture deputate alla trasmissione dei suoni, come per esempio il condotto uditivo o il timpano, possono andare incontro, a causa dell'invecchiamento, a degenerazione e ipofunzionalità causando così sordità nel cane.

0
perdita-di-udito-nel-cane

La perdita di udito nel cane anziano è un fenomeno, purtroppo, molto frequente. La sordità senile è solitamente dovuta ai processi d’invecchiamento con degenerazione e ipofunzionalità delle strutture deputate alla trasmissione dei suoni (ad esempio condotto uditivo, timpano, catena degli ossicini), alla ricezione (in particolare dei recettori cocleari) o all’elaborazione (sistema nervoso).

Quali sono le cause della perdita di udito nel cane?

La perdita dell’udito nel cane può anche essere causata da diverse situazioni: tappi di cerume nel condotto uditivo, lesioni al timpano, gravi otiti interne, traumi o incidenti che hanno leso le vie nervose che connettono l’orecchio al cervello, vecchiaia, intossicazioni, predisposizione genetica.

Infine, il sistema nervoso, con l’età, subisce numerose modificazioni: la diminuzione della popolazione neuronale porta ad una riduzione delle performance neuromuscolari, della vista, dell’udito, della risposta agli stimoli e della vivacità dell’animale.

Inoltre, si potranno avere affezioni degenerative, disturbi vascolari e tumori, nonché turbe del comportamento. Difatti, un cane con ipoacuità visiva e uditiva può essere diffidente da ciò che non può vedere e sentire.

Come comportarsi con un cane sordo?

È consigliato in ogni caso, di approcciare con cautela il proprio cane, magari avvicinandolo con del cibo appetibile, quindi accarezzandolo con gradualità, in modo che possa associare inconsciamente lo stimolo olfattorio gradevole ed il tatto amico alla sua persona.

In ogni caso è sempre importante far riferimento al proprio Medico Veterinario di fiducia, che saprà sicuramente indicare/consigliare il percorso diagnostico/terapeutico più appropriato.