DIFETTO DEL SETTO INTERVENTRICOLARE (VSD)

    0

    Definizione

    Cardiopatia congenita caratterizzata da anomala comunicazione tra ventricolo sinistro e destro, più spesso associata a shunt sinistro-destro ma anche destro- sinistro.

    Eziopatogenesi

    Il VSD insorge per alterata embriogenesi del setto interventricolare e può essere riscontrato con maggior frequenza nel gatto, rispetto al cane. Pur potendosi sviluppare in sedi anatomiche differenti tra i ventricoli, il difetto è più frequentemente localizzato a livello della porzione membranosa del setto interventricolare.

    Possono riscontrarsi difetti di piccole dimensioni (resistivi), ma la patologia diviene emodinamicamente significativa quando i difetti sono grandi (non resistivi). In questi casi, l’iniziale shunt sinistro-destro attraverso il difetto, può determinare: sovraccarico del circolo polmonare (overcirculation); progressiva ipertrofia muscolare delle pareti delle arterie polmonari; conseguente ipertensione polmonare; inversione della direzione del flusso attraverso il difetto (shunt destro-sinistro).