Giochi ed intrattenimento per piccoli roditori: come alleviare la noia

1

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

roditori

Sembra strano, ma anche i nostri piccoli roditori possono annoiarsi a casa in gabbia. Per passare il tempo e fare attività occorre stimolarli con accessori e giochi vari. Gli accessori sono diversificati a seconda del tipo di animale e delle sue dimensioni.

Si possono acquistare o costruire degli oggetti per il divertimento di questi mammiferi, si rimarrà sorpresi nel vedere quanto siano allegri e giocherelloni cavie, topi, ratti, criceti, cincillà, scoiattoli, ecc.. I giocattoli e gli accessori contribuiscono a mantenere l’animale fisicamente attivo e ad impedire la noia. Un animale annoiato sarà molto più distruttivo e soprappeso, a volte persino depresso.

Un roditore senza giocattoli o accessori per lo svago si rivolgerà alla mobilia in casa, ai fili elettrici ed agli effetti personali. Prima di arrivare al sistema anti-noia ideale sarà necessario provare vari giochi, perché ogni soggetto è diverso dall’altro. P

LA SCELTA DEL GIOCO PER I RODITORI

Per prima cosa quando si da un oggetto all’animale per giocare, è necessario fare attenzione che non sia tossico se ingerito e che l’animale non possa ferirsi in alcun modo; occorre evitare gomma molle, plastica ingeribile e tagliente, mentre si potranno lasciare a disposizione oggetti in legno non trattati e quindi atossici, carta, cartone, meglio se senza inchiostro.

Ad esempio si possono utilizzare come gioco per roditori: contenitori di cartone, in cui si possono fare dei buchi per entrare ed uscire, costruendo delle vere e proprie abitazioni, rulli di carta-casa o carta igienica terminati, tubi in PVC atossico di dimensioni adeguate (occorre fare attenzione che l’animale non resti incastrato), cesti di vimini non trattati, sfere di plastica dura con i buchi in cui l’animale può essere rinchiuso e girare come in una ruota, per i piccoli roditori le ruote per correre e poi casette di legno, pezzetti di legno, anelli, ecc..

L’ARTE DEL GIOCO

Per insegnare ai roditori come giocare con alcuni oggetti e per abituarli occorre far ripetere all’animale più volte la stessa cosa, i movimenti e le abitudini sono date dalla ripetitività. Per insegnare determinate cose ai roditori ed ai conigli si può utilizzare il metodo che si usa in laboratorio di condizionamento classico: causa – effetto (ad esempio se salgo una scala poi ho in premio un pezzo di mela).

Con pazienza ed esperienza si può insegnare all’animale a sporcare in uno stesso posto e persino a riconoscere il proprio nome. Per i roditori più piccoli uno dei divertimenti più diffusi ed economici sono le ruote per correre, che esistono di varie dimensioni e materiali, per roditori di taglia più grande come cincillà e ratti occorrono ruote di dimensioni grandi (come minimo 30 cm di diametro) per evitare che l’animale si possa causare traumi alla spina dorsale.

Per piccoli roditori, ad esempio topi e criceti le rotelle per correre sono molto utili ed è preferibile acquistare quelle con il fondo in plastica solida e chiuse, perché spesso quelle in metallo con le barrette possono causare ai roditori traumi alle zampe e alla coda.

Infatti mentre la ruota gira può accadere che il roditore lasci incastrata la coda o che scivoli con le zampe, il movimento rotatorio farà rompere o lussare la parte. Anche per le ruote dei roditori più grandi occorre fare attenzione che nel girare l’animale non si provochi traumi o ferite, meglio scegliere quelle senza griglie o grate.

Per esempio ci sono in commercio delle ruote tutte chiuse in materiale atossico con fori di entrata, i roditori vengono attirati dai buchi e facilmente corrono sulla ruota. Le ruote di legno sono quelle maggiormente adatte a gerbilli e cincillà, perché tra i roditori sono quelli che meno amano dilettarsi nel rosicchiare il legno. Come accessori si possono utilizzare anche nidi che servono all’animale per giocare e per nascondersi in caso di spavento.

L’IMPORTANZA DEL RIFIUGIO PER I PICCOLI RODITORI

La maggior parte dei roditori sarà ansioso e depresso se non avrà un rifugio in cui stare tranquillo. Come rifugio si possono utilizzare contenitori di cartone e di legno che però devono essere sostituiti spesso (a causa del deterioramento e dell’urina), oppure di plastica dura, di vetro, di acciaio, di ceramica, che sono facili da pulire e disinfettare e sono a prova di morsi.

I tubi sono accessori ideali per far muovere e giocare i roditori, servono sia come riparo che come divertimento, i tubi possono essere venduti di vari colori e diametri, con alcuni si possono fare vere e proprie costruzioni per i criceti ed i topini, per i roditori più grandi si possono utilizzare tubi del tipo per furetti.

Prima di comprare questi gadget assicuratevi sempre che siano in plastica rigida ed atossica e che i tubi abbiano le bocchette per l’aerazione, altrimenti potrebbe essere pericoloso per l’animale.

Molti roditori, sia piccoli che grandi amano arrampicarsi; quindi per divertirsi si possono inserire nella gabbia o nel terrario (ad esempio per i gerbilli) scalette per uccelli, rami, giocattoli di corda o legno, anelli sospesi, per rendere l’habitat dell’animale più avventuroso ed interessante.

Molti roditori imparano a dondolarsi e a giocare su piccole altalene di legno, corda o plastica. Tutti gli oggetti che col tempo si usurano o che si sporcano senza poter essere disinfettati vanno buttati e cambiati regolarmente.