Giochi per coniglio: ecco quali sono i giochi migliori

In commercio esiste un'ampia gamma (e scelta) di giochi per coniglio, dalle palline ai peluche. Ma se ne possono creare anche di semplici ed economici con materiali di uso comune e facilmente reperibili, come i rotoli della carta igienica. Andiamo a vedere insieme i principali giochi per coniglio.

A cura di: Dott. Cristiano Papeschi

giochi per coniglio

Qualunque pet owner lo potrà testimoniare: il coniglio è un esploratore nato, è un animale molto curioso e ama passare il tempo con i giochi. Non solo, anche cambiare periodicamente la disposizione dei giochi potrebbe rappresentare per lui una novità stimolante.

In gabbia, dentro un recintino, libero per casa o all’interno di una stanza dedicata, i giochi e gli accessori sono fondamentali per il coniglio.

Giochi per coniglio fai da te

I rotolini di cartone, quelli della carta igienica o della carta assorbente da cucina, sono dei giochi molto apprezzati da questi pets e possono a loro volta essere trasformati in giochi più complessi, magari riempiendoli di fieno o nascondendo al loro interno dei bocconcini prelibati.

Palline, peluche e oggetti in legno

Possono essere proposte anche delle palline o dei giochi in plastica dura per bambini, i tipici giochi per la dentizione, zerbini od oggetti in fibra di cocco, oggetti in vimini al naturale, eventualmente anche dei peluche (privi di parti in stoffa, plastica o metallo che si possono staccare ed essere ingeriti), degli asciugamani o delle federe da fare a pezzi oppure degli oggetti in legno non trattato (ad esempio cucchiai da cucina).

Per chi abbia la possibilità di recuperarne e proporne al proprio animale, anche dei rami o dei tronchetti sono un’ottima occasione di gioco, ma attenzione al tipo di legno in quanto non tutti sono indicati: consigliamo, ad esempio, salice, tiglio, nocciolo, faggio, ulivo, castagno europeo e frassino.

Curiosità: oltre ai giochi anche la tana è importante per il coniglio!

Il primo accessorio che non deve mai mancare è una tana confortevole, uno spazio chiuso e di piccole dimensioni (ma sufficienti a consentire all’animale di girarsi su se stesso) accessibile attraverso un foro circolare: se pensate allo stile di vita del coniglio in natura, ve ne sarà più chiara la funzione.