Covid-19, come riabituare il nostro cane alla routine quotidiana?

Molti cani possono risentire di questo nuovo cambio di abitudini derivante dalle nuove indicazioni inerenti alla situazione Covid. Andiamo a vedere alcuni semplici consigli per supportare i pet owner che cambieranno la loro routine per una migliore gestione del proprio amico a quattro zampe.

come riabituare il cane alla routine

Come riabituare il nostro cane alla routine quotidiana per esempio attendendo tranquillo il nostro rientro o a tornando felice in ufficio insieme a noi? Ora che le restrizioni imposte dalla pandemia Covid-19 sembrano finalmente allentarsi, alcuni cani possono soffrire per il distacco dai proprietari che hanno ripreso con impegni e prolungate uscite da casa.

Altri cani, invece, si spaventano per i rumori del traffico e delle persone che popolano nuovamente strade e uffici, altri ancora hanno dimenticato la vecchia routine o addirittura si trovano a impararla solo ora perché giunti nelle nostre case da piccoli, durante il lockdown.

Come riabituare il cane alla routine quotidiana: i consigli dell’esperto

Purina fa il punto della situazione sulla relazione uomo-pet e insieme alla Dottoressa Maria Chiara Catalani – Medico veterinario esperto in comportamento animale, Presidente SISCA (Società Italiana Scienze del comportamento Animale), fornisce alcuni semplici consigli su come gestire al meglio questa nuova ripartenza.

Ora che stiamo ripartendo verso una vita di uscite, lavoro in presenza, scuola, cene con gli amici e che la nostra routine cambierà, apportando variazioni anche in quella dei nostri pet, dovremo riprendere gradualmente pensando a loro e ai loro bisogni, preoccupandoci di fare quanto più possibile affinché non subiscano troppo stress” ha commentato la Dott.ssa Catalani.

ABITUALO A RITROVARE LA SUA AUTONOMIA

Se dovrai riprendere il lavoro, restando molte ore fuori casa, abitualo gradualmente a ritrovare la sua autonomia.

Puoi cominciare con una separazione o un’uscita molto breve, dopo averlo aiutato a rilassarsi in un suo spazio, ad esempio con uno snack sul suo cuscino preferito, recati in una stanza diversa o scendi un attimo a prendere la posta.

In questo modo il distacco sarà più graduale e meno traumatico.

DEDICAGLI IL TEMPO NECESSARIO

Prima di uscire per una assenza prolungata portalo a fare una lunga passeggiata divertente, rilassante e gratificante.

Al rientro farà il suo pasto in tua compagnia, poi lo aiuterai a rilassarsi sul suo cuscino, magari offrendogli uno snack appetitoso, e poi lo saluterai chiedendogli di aspettare tranquillo.

UN PROCESSO GRADUALE

Nel caso il cane mostrasse segni di ansia in tua assenza – come abbaiare, ansimare, distruggere oggetti o altro – provvedi a rendere ancora più graduale la riconquista di autonomia cercando un dog sitter o un asilo per cani, affinché anche la sua ripartenza possa essere serena.

SE LA TUA AZIENDA ADERISCE A “PETS AT WORK”

Se avrai la possibilità di portarlo in ufficio con te, considera che potrebbe sentirsi un po’ scombussolato nel rivedere i tuoi colleghi o altri cani in ufficio.

Riservagli uno spazio tutto suo accanto alla scrivania e segui i suoi tempi: agevolalo se ti chiede di andare a salutare qualcuno o, al contrario, di sottrarsi dal contatto.

PRESTA MOLTA ATTENZIONE, ANCHE IN UFFICIO

Durante le ore condivise in ufficio con il tuo cane, accertati che sia rilassato e se avesse bisogno di uscire più volte non preoccuparti, potrebbe essere un suo modo per ritrovare energie e calma per metabolizzare il cambiamento.

Puoi aiutarlo portando con voi il suo cuscino preferito, uno snack da consumare con calma mentre lavori, una copertina o un gioco che lo aiuti a rilassarsi.

RISPETTA I SUOI RITMI

Che debba aspettarti a casa o seguirti in ufficio, non dimenticare che per attendere sereno ha bisogno di sentirsi prima di tutto gratificato.

Quindi, è importante dedicare tempo alle passeggiate di qualità, al gioco, al pasto, alle coccole.

Preparalo a rilassarsi perché possa sopportare meglio la noia o quel pizzico di tremore nel vederti dopo tanto tempo uscire di casa o concentrarti sul lavoro in ufficio.