Una casa a prova di furetto: quali sono i pericoli a cui fare attenzione?

I furetti sono davvero degli animali vivaci e combina-guai, portano gioia ed allegria, ma per la loro indole così scanzonata occorre preparare la casa per il suo arrivo con cura e precisione.

0

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

casa a prova di furetto

Il furetto è un animale curioso, intelligente, vivace e giocherellone. Si tratta di un’animale sociale e non può restare a casa da solo tutto il giorno. Se il proprietario non riesce a dedicare una parte della sua giornata al furetto, è bene optare per la convivenza di due o più individui e avere una casa a prova di furetto.

Per mettere in sicurezza una casa o una zona che ospiterà un furetto occorre in qualche modo immedesimarsi e pensare come lui.

Prese della corrente sporgenti, piccoli pertugi, anfratti, spazi ristretti o fessure maggiori di 5 cm sono solo alcuni dei pericoli di casa per un furetto.

Se si possiede un impianto di condizionamento è bene controllare che le bocchette siano ben sigillate. Occorre anche accertarsi che non ci siano tubi per l’aria o per lo scarico senza protezione in quanto i furetti hanno una vera passione per i condotti.

Attenzione alle aperture sotto ai mobiletti in bagno o in cucina!

Il furetto è sensibile ai veleni, quindi è bene che non possa accedere a detersivi, medicinali, concimi per piante o sostanze tossiche.

Inoltre è bene precludere l’accesso alla parte inferiore e dietro agli elettrodomestici; tutti i motori ed i ventilatori attirano l’attenzione dei furetti, attenzione alle scosse elettriche ed al soffocamento.

In una casa dove vive un furetto le piante andrebbero alzate dal pavimento, in questo caso non perché sono pericolose per il furetto, ma perché il furetto ama scavare nella terra ed in pochi istanti la pianta si ritroverà rovesciata e con le radici nude.

I maggiori pericoli per il furetto sono dovuti agli elettrodomestici: lavatrici, lavastoviglie, asciugatrici, eccetera, per questo è bene controllare sempre dove è l’animale prima di metterli in funzione.

Attenzione alle porte e alle finestre che danno verso l’esterno, il furetto potrebbe uscire e spinto dalla curiosità non trovare più la strada del ritorno, o peggio. Chi abita ai piani alti o ha balconi e terrazzi deve fare molta attenzione: i furetti non conoscono molto bene l’altezza e nella foga del gioco c’è il pericolo che possano cadere.

Le camere da letto possono essere dei veri e propri parchi gioco per i furetti; amano giocare tra i vestiti, aprire i cassetti e portare in giro calze e pantofole.

Attenzione anche ai letti, poltrone, divani od oggetti fatti di gommapiuma o lattice, i furetti amano scavare tane in questi materiali con conseguenze disastrose per gli oggetti.

Attenzione anche che i furetti non ingeriscano gomma, gommapiuma o altro materiale che potrebbe provocare un’ostruzione intestinale ed un immediato intervento chirurgico.

Le cause principali dei problemi dei furetti sono proprio gli incidenti domestici, quindi occorre essere molto attenti. Il furetto è un animale che può restare in gabbia per una parte della giornata, ma ha bisogno di uscire per almeno 3-4 ore al giorno. Un consiglio utile per mantenere l’igiene è mettere almeno una lettiera per stanza durante le ore di svago.