Un cane sotto stress, quali sono i segnali da riconoscere?

Lo stress è una risposta adattiva a condizioni avverse, cioè a tutti quei fattori che alterano la stabilità psicofisica dell'animale.

cane sotto stress

Un cane sotto stress, in genere, può ansimare o avere le pupille dilatate, tendere a tremare o a muoversi in modo più rapido e irrequieto del solito senza riuscire a calmarsi.

Un cane stressato può mostrare anche altri segnali come assumere una posizione bassa, con arti flessi, orecchie portate indietro e coda bassa.

Talvolta, il cane sotto stress può anche ricorrere all’uso di segnali calmanti come sbadigliare, grattarsi, distogliere lo sguardo e perfino leccarsi il naso o le labbra!

Perché importante riconoscere un cane sotto stress?

È quindi molto importante che il proprietario stia sempre molto attento a riconoscere i segnali stressanti nel cane: l’animale tramite questi segnali cerca di comunicare affidandosi alla sua capacità di capirlo e di aiutarlo.

Comprendere i segnali stressanti, permette di risalire alla fonte di stress per l’animale e quindi porvi rimedio, grazie anche all’aiuto del medico veterinario.

Lo stress diventa problematico quando le cause che lo provocano persistono nel tempo oppure se l’animale non riesce a controllarle.

In questi casi lo stress diventa cronico: i livelli di stress dell’animale rimangono costantemente elevati, senza fasi di relax e di recupero della condizione normale.

Questo produce effetti negativi sulla salute sia fisica sia emotiva dell’animale: aumento della pressione sanguigna, inibizione della crescita, delle risposte infiammatorie, alterazioni del sistema immunitario e molto altro ancora.

Vuoi sapere dello stress nel gatto?