Rane e figli: gli anfibi e le cure genitoriali come caso studio

rane e figli

I mammiferi sanno essere premurosi e attenti genitori, ma tra rane e figli cosa possiamo aspettarci?

LO STUDIO SU RANE E FIGLI

In uno studio recente, son state analizzate 334 specie di rane e tra queste, 57 si prendevano cura degli embrioni. Ma non solo la femmina, anche i maschi partecipavano in maniera attiva alle cure della prole.

UN CASO DI ESEMPIO

Un caso curioso è la cura genitoriale dei dendrobati pigmei (Oophaga pumilio) del centro America. Dopo la deposizione delle uova, il maschio si prende cura di queste difendendole e idratandole continuamente.

Una volta schiuse, il compito passa alla madre che, trasportando i girini sulla schiena, deposita ciascuno dentro un fiore particolare (Bromeliacea) pieno d’acqua e torna a visitarli e portandogli cibo periodicamente.

VEDI ANCHE: Scoperte nuove rane notturne