Quanto esercizio fisico deve fare il cane ogni giorno?

Le passeggiate permettono al cane di fare esercizio fisico e di venire a contatto con gli stimoli dell’ambiente esterno. Andiamo a vedere quante uscite al giorno dovrebbe fare mediamente un cane.

esercizio fisico cane

Non esistono regole precise per quanto riguarda l’esercizio fisico che il cane dovrebbe svolgere ogni giorno. In generale dipende da diversi fattori: attitudine (razza), variabilità individuale, taglia, tipo di attività e tipo di uscita (solo per sporcare o anche per giocare, esplorare, ecc.).

In linea generale si afferma che i cani debbano fare almeno 3-4 uscite al giorno anche in presenza di un giardino.

Oltre all’esercizio fisico, è importante anche quello mentale per il cane

Le passeggiate permettono al cane di fare non solo esercizio fisico (camminare, correre), ma anche venire a contatto con gli stimoli dell’ambiente esterno.

Oltre all’attività fisica i nostri cani hanno bisogno anche di attività mentale, che può essere stimolata facendo eseguire al cane semplici esercizi (seduto, zampa, ecc) o utilizzando giochi di attivazione mentale.

Ricordiamoci che il cane è un animale sociale e ha la necessità soprattutto di condividere attività e tempo con il proprietario.

La solitudine nel cane causa sofferenza anche se lo spazio è abbondante; perciò, è bene non lasciare il cane da solo troppo a lungo e deve essere abituato a stare da solo in maniera graduale.

Necessario molto spazio per giocare e correre

Oltre l’attività e la socialità, per il cane tra gli elementi fondamentali c’è anche lo spazio concesso.

La quantità di spazio necessaria a un cane dipende dalla possibilità di essere portato spesso in ambiente esterno, non solo per espletare le funzioni fisiologiche, ma anche per camminare, correre, giocare, esplorare, socializzare; dipende anche dal numero di persone/animali presenti in casa: più individui ci sono, più lo spazio effettivo diminuisce, perché va condiviso.

Ciascun cane ha bisogno di un proprio spazio, per riposare, stare tranquillo e sentirsi protetto: un luogo sicuro e tranquillo tutto suo, possibilmente riparato, non condiviso (ogni cane deve avere un suo posto) e lontano dai luoghi di passaggio.

L’esercizio quotidiano e un luogo di riposo riparato e lontano dal passaggio possono ridurre l’esigenza di spazio.