Quanti anni ha il mio cane? Ecco come calcolare l’età

Come calcolare l'età del proprio amico a quattro zampe? Spesso si ricorre al metodo popolare dei sette anni, secondo il quale, un anno umano equivale a sette del cane. Ma è corretto? Vediamo insieme quali sono i veri fattori che influiscono e determinano la vita media del cane.

quanti anni ha il cane

È frequente, tra i proprietari di animali, chiedersi “Quanti anni ha il mio cane?“. Conoscere l’esatta età del proprio animale e capire quando dobbiamo iniziare a considerarlo “anziano” sono alcuni dei quesiti più frequenti tra i pet owners.

Davvero il rapporto che un anno del cane equivale a sette anni dell’uomo è corretto? O è solo una diceria senza una reale base scientifica? Vediamo insieme di fare chiarezza.

È la taglia dell’animale a stabilire la vita media del cane

Non esiste un’età precisa in cui il cane viene considerato anziano perché è la taglia stessa dell’animale a stabilire la sua vita media e l’età massima che (indicativamente) può raggiungere.

Maggiore è la taglia dell’animale più̀ precocemente raggiungerà̀ la soglia geriatrica: un cane di taglia grande si considera “senior” già all’età di sei anni rispetto a uno di taglia media che viene considerato anziano a circa dieci anni.

Difatti, i cani di piccola taglia tendono ad invecchiare più lentamente e vivono più a lungo dei cani di taglia grande.

In generale, comunque, possiamo considerare “anziano” il nostro cane dopo gli otto-undici anni di età.

Quindi il “metodo popolare dei sette anni” secondo il quale un anno del cane equivale a sette anni dell’uomo è un coefficiente generico e poco indicativo.

Stile di vita e alimentazione influiscono notevolmente

È importante sapere che la durata della vita è influenzata da molti altri fattori: il patrimonio genetico, buone cure (vaccinazioni, visite periodiche dal medico veterinario, esami del sangue di controllo, trattamenti antiparassitari), il trattamento tempestivo delle malattie, un’ottima e completa alimentazione e un ambiente salubre.

Infatti è sempre consigliato portare il proprio cane dal medico veterinario di fiducia per una visita di controllo almeno una volta l’anno, anche se non sta male. Un check up completo è il miglior modo per prevenire le malattie.

Aiuto, il mio cane ha una zecca! Ecco cosa fare (e non fare)