Aiuto, il mio cane monta gli oggetti (o cuscino) di casa! Cosa fare?

La monta nel cane è comportamento normale se avviene in determinati contesti. Tuttavia, può capitare che il cane presenti tale comportamento verso oggetti o perfino membri della famiglia stessa a causa di alcune problematiche tra cui frustrazione sessuale, noia o ansia.

A cura di: Dott. Riccardo Benedetti

cane monta gli oggetti

La monta nel cane è un comportamento normale se si presenta in contesti adeguati: per esempio durante il gioco nei cuccioli, come messaggio di comunicazione sociale tra due cani (con la tendenza ad aumentare di intensità durante la fase di maturazione sociale) e, infine, se collegato alla sfera sessuale.

Relativamente a questo ultimo aspetto, può capitare sia che le femmine, durante il calore, montino altri cani di entrambi i sessi sia che i maschi interi sessualmente maturi esibiscano questo atteggiamento qualora dovessero sentire l’odore di una femmina in estro.

A volte il comportamento della monta nel cane diventa inaccettabile per il proprietario

In altre occasioni invece il comportamento della monta può risultare inaccettabile ed imbarazzante per il proprietario specialmente se rivolto verso oggetti, altri cani, membri della famiglia o ospiti presenti in casa.

In particolar modo tale atteggiamento viene messo in atto da maschi interi.

Quali sono le cause di una monta “fuori luogo” nel cane?

monta cane 1

Le motivazioni più comuni sono la frustrazione sessuale, la presenza di feromoni nell’ambiente, la noia, la ricerca d’attenzioni, come gioco inappropriato, come comportamento di sostituzione in seguito ad ansia, per motivi di tipo gerarchico/sociale se motivata dall’intento di avere il controllo della situazione (nei confronti dei membri della famiglia o di altri cani) o in seguito a problematiche cliniche.

Inoltre così come per altri comportamenti anche quello della monta ha una componente appresa che può favorirne il rinforzo nel tempo.

Come comportarsi?

monta cane

La terapia da adottare, su indicazione esclusivamente del medico veterinario, sarà correlata alla causa scatenante e pertanto in generale vanno prese in considerazione una buona socializzazione, un programma adeguato di educazione e gestione del cane e la castrazione (chirurgica o medica) nei cani maschi.

Quest’ultima può ridurre la manifestazione del comportamento in circa il 60/80% dei casi soprattutto se la monta è rivolta agli umani.

La sterilizzazione nella femmina è utile solamente nel caso in cui la monta è collegata al periodo estrale.

E il comportamento della monta nel gatto?

Anche i gatti possono manifestare tale comportamento in particolar modo rivolto verso cuscini, giocattoli e/o indumenti. I gatti possono essere maschi o femmine, interi o castrati/sterilizzati senza alcuna differenza particolare.

Quando invece i gatti montano un altro gatto può essere fatto sia in contesti sessuali che sociali. Nel gatto la monta si presenta anche in condizioni di stress e/o di frustrazione per le quali pertanto l’intervento terapeutico sarà mirato a risolvere l’ansia sottostante.

Qualora la motivazione sia di tipo sessuale, la castrazione (sia chirurgica che medica) del gatto maschio è in grado di ridurre con successo la problematica in oggetto.

Aggressività verso cani non familiari, come si scatena?