Più gatti in casa, più amore, ma anche più problemi

Quali accorgimenti dobbiamo adottare per assicurare una convivenza serena fra più gatti?

più gatti in casa

I gatti, si sa, sono come i cioccolatini: uno tira l’altro. Spesso infatti chi ha gatti ne ha più di uno. Ci fermiamo mai a valutare il benessere di più gatti in casa conviventi? Siamo sicuri che vadano d’accordo? Come possiamo favorire una convivenza serena fra i felini di casa?

I prodotti a base di feromoni calmanti del gatto, ovvero FELIWAY classic, FELIWAY friends e FELIWAY scratch, sono molto utili in questi casi.

I feromoni del gatto

Cosa sono FELIWAY classic, FELIWAY friends e FELISCRATCH? Questi prodotti contengono delle versioni analoghe dei cosiddetti ‘feromoni’. I feromoni sono delle particelle, specifiche per la specie felina, prodotte da ghiandole speciali che tutti gli animali usano per interagire e comunicare fra di loro tramite un organo di senso speciale, chiamato organo vomeronasale.

più gatti in casa 2

Si tratta quindi di molecole che l’organismo produce allo scopo di fornire dei segnali comunicativi.

I feromoni del gatto contenuti in FELIWAY classic trasmettono messaggi di benessere e creano un senso di familiarità. FELIWAY friends, invece, invia messaggi di armonia fra gatti diversi e riduce i conflitti. Infine, FELISCRATCH indirizza il gatto sui punti più idonei per farsi le unghie.

I prodotti FELIWAY sono quindi molto utili a mandare dei messaggi di benessere sicuri e senza effetti collaterali.

Come litigano i gatti?

Spesso i gatti non arrivano ad avere delle vere e proprie zuffe, per cui potremmo avere la falsa percezione che ci sia armonia fra i nostri gatti, quando invece potrebbero esserci dei reali disaccordi.

Invece di litigare, i gatti tendono a monopolizzare le risorse più importanti: la lettiera, i luoghi di riposo, le ciotole, l’attenzione del proprietario. Si vedrà per esempio un gatto allontanarne un altro che era accoccolato vicino al proprietario o che si trovava su un luogo di riposo particolarmente apprezzato, per esempio vicino ad una finestra.

Oppure uno dei gatti di casa si posizionerà davanti alla porta dove vengono tenute le cassettine igieniche, impedendo di fatto agli altri di accedervi.

Queste situazioni possono diventare molto stressanti per i gatti conviventi e vanno risolte al più presto.

Amici o nemici?

I gatti, quando vivono in gruppi, tendono a formare le loro amicizie ed inimicizie, esattamente come noi. Come fare a capire come sono organizzate le amicizie e le inimicizie?

Bisognerà osservare i nostri gatti mentre si riposano, quando mangiano, quando usano la cassettina e quando si puliscono.

Questa applicazione del sito Feliway ci può venire in aiuto proprio per comprendere meglio le dinamiche fra i nostri beniamini: https://blog.feliway.com/it/come-i-gatti-parlano-tra-di-loro

I gatti amici amano passare il tempo insieme e prendersi cura l’uno dell’altro. Sceglieranno di dormire insieme o stare vicini ad osservare quello che succede in casa o fuori dalla finestra. Ameranno inoltre pulirsi a vicenda, leccandosi l’un l’altro.

È possibile che questi individui decidano anche di mangiare insieme, nello stesso momento o dalla stessa ciotola.

Per capire se i nostri gatti sono veramente amici, è importante che il gatto abbia la possibilità di scegliere. Bisogna quindi sempre mettere a disposizione diverse ciotole e punti di riposo, soprattutto rialzati, in punti separati della casa, a cui i nostri gatti possano accedere indipendentemente l’uno dall’altro.

Come si comporteranno invece i gatti nemici? Spesso questi si terranno in zone separate della casa e sembrerà che si ignorino (per esempio dandosi le spalle), soprattutto se costretti a condividere spazi ristretti, quali due ciotole vicine.

più gatti in casa 1

Se ci fossero delle inimicizie nel nostro gruppo di gatti sarà bene usare un diffusore con FELIWAY friends, da posizionare nella stanza o nelle stanze che i gatti usano maggiormente.

Inoltre sarà importante che tutte le risorse importanti (ciotole, lettiere, punti di riposo) siano multiple e posizionate in punti diversi della casa.

Per aiutare a creare un ambiente armonioso e ridurre lo stress legato alla convivenza fra più individui si potrà inoltre utilizzare un diffusore con FELIWAY classic, in aggiunta a FELIWAY friends. Questo aiuterà a ridurre lo stato di ansia degli animali di casa, in modo da prevenire il rischio di marcature urinarie o graffiature inappropriate.

Campanelli d’allarme: eliminazioni e graffiature inappropriate

La presenza di tensioni fra gatti conviventi è infatti una forte causa di stress che, in alcuni soggetti, può portare a comportamenti indesiderati, quali eliminazioni e graffiature inappropriate.

Bisogna comprendere che queste hanno in qualche modo un effetto calmante per il gatto, per cui il modo più idoneo per affrontare queste situazioni spiacevoli sarà di ridurre la causa di stress iniziale e indirizzare il gatto verso punti più idonei dove lasciare queste forme di marcatura.

Per prima cosa bisognerà utilizzare FELIWAY classic spray, da spruzzare sul punto dove il gatto marca (dopo aver pulito adeguatamente l’area per eliminare alte tracce odorose).

Questo favorirà l’uso di una tipologia di marcatura più innocua in quel punto, ovvero lo sfregamento del muso. Sarà inoltre importante fornire un numero adeguato di lettiere e tiragraffi, da posizionare in stanze diverse della casa, di modo che nessuno dei gatti possa riuscire a monopolizzarli tutti nello stesso momento.

Nel caso di graffiature inappropriate, bisognerà inoltre indirizzare il gatto verso dei tiragraffi idonei. Questi dovranno essere sufficientemente grandi e solidi per rimanere stabili quando il gatto li utilizza, e andranno posizionati anch’essi in aree diverse della casa. Inizialmente può essere un po’ difficile convincere i gatti di casa ad utilizzare un nuovo tiragraffi.

In questo caso ci viene in aiuto FELISCRATCH, che andrà applicato direttamente sul tiragraffi. FELISCRATCH diffonderà dei messaggi territoriali nel punto in cui è stato applicato, incoraggiando così i gatti di casa a farsi le unghie in quel punto.

 

Redatto da: Dott. Patrizia Piotti, MSc, PhD, Medico Veterinario

CONDIVIDI