In Belgio gatto positivo a Covid-19, gli scienziati: “caso isolato”

Dopo il cane a Hong Kong, è la volta del primo gatto contagiato dal suo stesso padrone.

gatto positivo a covid-19

In Belgio c’è il primo gatto positivo a Covid-19. A darne conferma, il virologo Emmanuel André, portavoce interfederale della lotta contro il coronavirus durante la conferenza stampa quotidiana per fare il punto sull’epidemia in Belgio.

La notizia è stata riportata da The Brussels Times.

Il gatto, a quanto riferito dalla Facoltà di Medicina Veterinaria di Liegi, è stato contagiato dal suo stesso padrone, il quale, “ha iniziato a mostrare i sintomi del virus una settimana prima del gatto“.

Il primo gatto positivo a Covid-19 è un caso isolato, non ci sono indicazioni che sia comune

L’Istituto nazionale belga per la salute pubblica e per quella animale sottolinea come “questo tipo di trasmissione, però, va dall’uomo all’animale, non il contrario, e necessita di un contatto ravvicinato fra i due durante la vita quotidiana. Inoltre il rischio di trasmissione da animale a uomo è molto piccolo”.

Naturalmente, è importante che le persone che risultano positive al Covid-19 prendano adeguate misure di precauzione non solo verso le altre persone ma anche verso lo stesso animale domestico.

Il parere della Dott.ssa Silvia Preziuso, virologa della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Camerino

In assenza di evidenze scientifiche che chiariscano l’eventuale ruolo degli animali domestici nella trasmissione del virus, deve vigere il principio della massima cautela.

Ad esempio, nel caso in cui un animale da compagnia  debba essere sottoposto a visita medico-veterinaria e sia convivente con una persona con sintomi sospetti o risultata positiva al SARS-CoV-2, è opportuno che lo staff veterinario venga preventivamente e prontamente avvisato in modo da prendere le corrette misure di precauzione

 “la raccomandazione vale anche per coloro che si occupano in maniera terza dell’animale, come le persone che svolgono attività di dog sitting o che puliscono ciotole e lettiere“.

Se sono positivo al Coronavirus, come devo comportami con il mio animale domestico?

Se il proprietario è positivo al SARS-CoV-2 e si trova in quarantena a casa, può tenere con sé i propri animali domestici, ma è bene seguire alcune regole: manipolarli solo con guanti e mascherina e limitare il contatto con gli animali lo stretto necessario, analogamente a quanto si fa con le altre persone del nucleo familiare, evitando, ad esempio baci o condivisione del cibo.