Cosa mangiano le iguane: animali ghiotti di foglie, fiori e frutta

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

cosa mangiano le iguane

Cosa mangiano le iguane in natura? Si nutrono principalmente di foglie, fiori e frutta, preferibilmente in tarda mattinata e nel primo pomeriggio.

In cattività è molto difficile riuscire a somministrare una dieta che soddisfi pienamente i fabbisogni dell’animale; gli alimenti disponibili in commercio spesso rispecchiano solo parzialmente le caratteristiche nutrizionali di quelli che l’iguana trova in natura.

COSA MANGIANO LE IGUANE? ALCUNE INDICAZIONI

La dieta deve essere molto varia e comprendere prevalentemente vegetali (circa 80%), una quota minore di frutta (circa 20%), integratori vitaminici e minerali.

Per un’alimentazione ottimale si darà la preferenza ai vegetali ricchi di fibra grezza ed in cui il rapporto Ca/P sia a favore del calcio. Gli altri vegetali e frutti potranno essere impiegati in modica quantità per variare la dieta.

Alcuni vegetali contengono sostanze che possono risultare dannose se assunte in eccesso e per lunghi periodi: come per esempio il cavolo, gli spinaci e la soia.

Le iguane consumano volentieri la frutta sia per il suo colore che per il gusto dolce. Tuttavia la quantità da somministrare deve essere poca perché ricca di acqua e povera di fibra grezza.

Ecco alcuni esempi di sostanze alimentari e la frequenza d’assunzione:

Base alimentare:

  • Lattuga romana, rucola, radicchio, scarola, indivia, trevisana, chioggia, soncino
  • Dente di leone, trifoglio
  • Spinaci, cavolo (con moderazione)

Frutta e vegetali per variare la dieta:

  • Mela, agrumi, papaia, mango, fico d’india, fico, pera, anguria, melone, uva, more
  • Zucca, zucchine, carote, patate dolce, germogli
  • Legumi freschi con baccello
  • Pomodori
  • Petali di fiori non tossici e non trattati (ibisco, rose, margherite)

Frutta e vegetali da usare raramente:

  • Pesca, albicocca, prugna, fragole, banane
  • Lattuga iceberg ed altre, cetrioli, asparagi
  • Cavolfiore, broccoli, cavolini di Bruxelles

ALIMENTI DA EVITARE NELL’ALIMENTAZIONE DELLE IGUANE

  • Tutte le sostanze a base di proteine animali
  • Insetti, vermi, altri tipi di animali
  • Formaggi, pasta, uova, avanzi di cucina

Le iguane devono essere alimentate nelle ore della tarda mattinata e del primo pomeriggio, quando la temperatura nel terrario è sufficientemente elevata per garantire l’ottimale svolgimento delle funzioni digestive.

È di essenziale importanza integrare la dieta con minerali e vitamine, soprattutto durante i periodi della crescita e della riproduzione.

Tuttavia, spesso si incorre nell’errore di somministrare vitamine e minerali in quantità superiori al necessario, soprattutto nei soggetti cui vengono offerti mangimi secchi.

Si consiglia di impiegare solo prodotti specificatamente formulati per i rettili, ormai facilmente reperibili in commercio. In generale nei soggetti sani si consiglia di somministrare il calcio ad ogni pasto cospargendone una modica quantità sull’alimento, per quanto riguarda le vitamine 1-2 volte alla settimana.