Come prendere in mano un riccio? ecco qualche consiglio!

Quando l’animale si è ambientato si può tenere in mano per qualche minuto al giorno, per abituarlo a noi.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

come prendere in mano un riccio

Prima di prendere in mano un riccio occorre avere un po’ di pazienza e dare il tempo all’animale di adattarsi.

Quando l’animale si è ambientato si può tenere in mano per qualche minuto al giorno, per abituarlo a noi.

Per prendere un riccio occorre sollevarlo con entrambe le mani, le prime volte avrà timore e si appallottolerà, ma con gentilezza e qualche carezza in breve si abituerà a stare in braccio, ci vuole solo pazienza e rispetto per i tempi di adattamento del timido riccio.

Per prendere in mano un riccio, un trucco è dargli qualche golosità

Un trucco può essere quello di dare al riccio delle golosità quando lo si tiene in mano, per insegnargli a non temere gli umani.

Anche se i ricci africani sono animali tendenzialmente notturni, possono abituarsi anche a stare svegli durante la giornata.

Una curiosità del piccolo riccio è che comunica attraverso una svariata quantità di suoni, stridii, borbotti, mugugni, gridolini, ecc.

Momenti di moto in casa

Il riccio può essere lasciato anche libero di girare per casa, per fare esercizio e movimento e per prevenire l’obesità, naturalmente, durante le sue uscite, deve sempre essere tenuto sotto controllo.

Durante la stagione calda può essere apprezzato dal riccio una bacinella con dell’acqua tiepida per nuotare.