Cinque musei che chi ama i gatti non deve perdersi

Nel mondo esistono interi musei dedicati, o addirittura custoditi, dai gatti?

Ecco cinque posti che un amante di gatti dovrebbe assolutamente visitare.

  1. KattenKabinet

Siamo in Olanda, nella bellissima Amsterdam. Il museo si trova lungo uno degli iconici canali della città fluviale in una casa storica del XV secolo. All’interno ci sono tantissime opere che hanno come protagonisti i gatti: quadri, statue, vasi. Alcuni dipinti appartengono a celebri pittori come Rembrandt o Picasso.

2. Cat Museo

Nell’esotica e lontana Malesia, c’è il Cat Museo. Si trova nella città di Kuching che in lingua malese significa “gatto”. Il luogo, ricco e denso di opere raffiguranti gli amati felini, ospita numerosi eventi per i cat lovers.

3. Yumeji Art Museum

Takehisa Yumeji è stato un grande pittore e poeta giapponese. Divenne famoso principalmente per le sue splendide raffigurazioni della sua cultura, quella nipponica. In questo museo, sito a Okayama in Giappone, oltre alle sue opere, c’è Kuronosuke. E’ il gatto nero che vive nel museo ed è stato nominato direttore onorario.

 

4. Maneki Neko Museum
Nello stato dell’Ohio, negli Stati Uniti d’America, si trova il Maneki Neko Museum. Questo posto, sito nella città di Cincinnati, ospita una vastissima collezione di Maneki Neko. Quest’ultimi non sono altro che le simpatiche statuette a forma di gatto con le zampina che va su e giù, tipiche nella cultura nipponica in quanto oggetti di buon augurio.

 

5. American Museum of House Cat
A Sylva, in North Carolina, negli Stati Uniti d’America, c’è questo curioso museo del biologo Harold Sims e della moglie. Entrambi, amanti dei felini, espongono la collezione che hanno raccolto in oltre 30 anni di ricerca.