Camaleonte pantera: perché cambia colore per mimetizzarsi?

I camaleonti pantera hanno un aspetto davvero unico: hanno il corpo schiacciato lateralmente, la capacità di muovere gli occhi in maniera indipendente, la capacità di proiettare la lingua per catturare la preda e le dita fuse per riuscire ad arrampicarsi sui rami.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

camaleonte pantera

Non tutte le specie di camaleonte cambiano colore, e quando lo fanno non è sempre e solo per mimetizzarsi. Il principale motivo per cui il camaleonte pantera varia la colorazione è lo stato emotivo, per poi passare alle variazioni ambientali (temperatura, luce) e non ultimo lo stato di salute.

Un animale in salute, che vede una femmina e cerca di accoppiarsi ha colori più accesi, mentre un animale stressato e sottomesso ha un colore più scuro.

In presenza di molta luce e calore il colore diventa più chiaro, mentre si scurisce se fa freddo e c’è poca luce. Gli allevamenti in cattività hanno permesso diverse variazioni di colorazioni mediante selezione.

Chi è il camaleonte pantera?

Il camaleonte pantera (Frucifer pardalis) proviene dalle coste del Madagascar e vive ad un’altitudine compresa tra gli zero ed i 1000 metri. Negli ultimi anni è stato reintrodotto anche in Reunion e nelle Mauritius.

Non ci sono notizie di sottospecie, sebbene esistano colorazioni del mantello e caratteri morfologici differenti a seconda della zona di provenienza. Quello che differenzia gli esemplari sono la forma del rostro e la dimensione degli arti, ma sopratutto varia il colore.

Le sfumature e le colorazioni di questi animali sono moltissime, il più colorato è il camaleonte pantera proveniente da Ambilobe; con uno sfondo verde chiaro verso il dorso, che sfuma in toni rosso aranciati verso il ventre; il sottogola è rosso fuoco. Sul dorso sono presenti bande turchesi e la banda bianca è molto marcata.

Tutte e le specie di camaleonti sono iscritti nell’appendice due della convenzione di Washington e sono protette, come tale anche il Frucifer padalis necessita di un documento CITES per poter essere commercializzato.

Maschio o femmina: cambia il colore?

Come in diverse specie animali il Pardalis maschio ha una colorazione molto più accesa rispetto alla femmina.

La colorazione diventa particolarmente sgargiante quando il maschio si trova in presenza di un altro maschio o quando è il momento di accoppiarsi. Le femmine hanno in genere una colorazione meno appariscente.

CONDIVIDI