Andatura felina: un insieme di muscoli potentissimi

A cura di: Dott.ssa Francesca Serena

andatura felina

L’andatura felina è un qualcosa di sinuoso, elegante e magnetico, nello stesso tempo, per l’occhio umano.

La grazia danzante del gatto è dovuta sia allo scheletro che sia ai muscoli altamente flessibili.

Quando il gatto cammina, la maggior parte della spinta in avanti viene dalle zampe posteriori.

Le zampe anteriori si comportano come i freni quando colpiscono la terra, quasi opponendosi alla leggera spinta in avanti che danno lasciandolo ancora il terreno.

Lo stesso quando un gatto trotta. In questa andatura, le zampe si muovono in ciò che viene chiamato modo controlaterale: l’anteriore di destra si muove in avanti insieme al posteriore di sinistra e viceversa.

BALZI REPENTINI E SALTI NEL GATTO

L’andatura felina comprende anche balzi, salti e movimenti repentini. Un gran numero di muscoli specifici e la estrema flessibilità della spina dorsale permettono al gatto di arrotolarsi, o girarsi di 180 gradi a mezz’aria.

Questa flessibilità inoltre permette al gatto un repertorio di graziosi movimenti saltellanti adatti alle più differenti circostanze.

Quando balza, un gatto compie uno scatto con le zampe posteriori, incurva la schiena e atterra con le zampe anteriori sulla preda.

I raffinati muscoli del polso gli permettono di girare i polsi per afferrare strettamente la preda e per arrampicarsi efficientemente.

Per un salto verticale, un gatto giudica la distanza che deve essere coperta e calcola quanto potere propulsivo dei muscoli delle zampe posteriori è necessario.

Questo movimento è differente dai salti improvvisi che un gatto fa quando insegue o viene inseguito e questi, a loro volta, sono differenti dal salto che il gatto fa se viene colto alla sprovvista.

In quest’ultimo caso i muscoli estensori di tutte e quattro le zampe si attivano simultaneamente e tutti e quattro i piedi lasciano la terra immediatamente, come fossero sulle molle.

MUSCOLI POTENTISSIMI

La caratteristica dell’anatomia felina sono i muscoli a rapida azione e flessibili che rendono possibili i loro i movimenti pieni di grazia, che insieme vanno a costituire l’andatura felina.

I gatti sono buoni sprinter, ma scarsi in quanto a resistenza. Il riflesso di raddrizzamento permette ai gatti di gestire con poche conseguenze le cadute da una grande altezza.

La grazia danzante del gatto, caratteristica tipica nell’andatura felina, è dovuta sia allo scheletro che sia ai muscoli altamente flessibili, che sono divisi in tre tipi di base. Uno è il muscolo cardiaco, che si trova soltanto nel cuore.

Il muscolo involontario che controlla gli altri organi interni è denominato liscio, o non-striato, il resto dei muscoli del corpo sono detti striati e sono controllati dalla volontà in tutti i movimenti coscienti o istintivi.

Cellule Muscolari

Ogni singolo muscolo si compone di molte fibre tenute insieme da tessuto connettivo. Il tessuto muscolare è fatto di tre tipi differenti di cellule.

Cellule a contrazione rapida che si affaticano: il muscolo del gatto è fatto principalmente di queste cellule, che funzionano rapidamente ma si stancano anche rapidamente. Danno ai gatti la velocità e la capacità di saltare varie volte la loro altezza, ma consumano la loro energia in un istante.

Cellule a contrazione rapida resistenti alla fatica: i gatti sono atleti poveri di resistenza. Ciò è perché hanno relativamente poche cellule affaticamento-resistenti di veloce-strappo, che funzionano rapidamente ma si stancano più lentamente.

Cellule a contrazione lenta: queste cellule funzionano lentamente e si stancano altrettanto lentamente, producendo contrazioni lente e sostenibili. Sono chiamate in causa durante le attività di caccia: permettono al gatto di muoversi quasi impercettibile lentamente e furtivo, o aspettare per lunghi periodi in una posizione pronta a scattare.

Muscoli striati: sono simmetrici rispetto al corpo e sotto il controllo del sistema nervoso. Generalmente, i muscoli striati sono organizzati in gruppi ad azione contrastante che realizzano azioni antagoniste.

Andatura felina: una spalla fluttuante

La spalla del gatto è una particolarità del muscolo, in quanto l’arto anteriore è collegato al resto del corpo soltanto dal muscolo.

Diversamente dalla nostra clavicola, che collega la spalla e lo sterno, le clavicole vestigiali del gatto fluttuano, ancorate sul posto dal muscolo.

La libertà di movimento della spalla allunga efficacemente l’andatura del gatto ed ne aumenta la gamma di movimento.