A Trento un servizio per i cani di persone in quarantena: l’intervista a Dorigatti (Oipa)

Per aiutare i animali coinvolti nell'emergenza Coronavirus, a Trento è nato un servizio di informazione e supporto rivolto alle persone in quarantena che hanno difficoltà a gestire i propri amici a quattro zampe.

A cura di: Dott. Stefano Corbetta

oipa

L’Unità Medico Veterinaria Volontaria della provincia di Trento, in collaborazione con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane e l’Organizzazione Internazionale Protezione Animali (Oipa) di Trento hanno dato il via al lodevole servizio di informazione e supporto per le persone in quarantena (o in precarie condizioni di salute) che possiedono un cane.

Per comprendere meglio come funzione questo protocollo operativo di supporto per  le persone che si trovano in difficoltà, la redazione di Animalidacompagnia.it ha deciso di intervistare direttamente Ornella Dorigatti, responsabile e delegata della sezione trentina di Oipa.

Animalidacompagnia.it: Da dove e perché è nata l’idea del servizio di supporto per i cani delle persone in quarantena?

O.D.Il servizio è nato in concomitanza con l’Unità medico veterinaria volontaria (UMVV) in protezione civile della provincia autonoma di Trento. Nessuno in questa fase di emergenza da Covid-19 ha pensato agli animali e alle persone in difficoltà che li detengono. Tante famiglie, costrette a casa in isolamento, non possono più far uscire il proprio cane in passeggiata né portarlo dal veterinario se bisognoso di cure. Il problema è grande e per questo dobbiamo sensibilizzare l’opinione pubblica e politica, soprattutto la seconda, la quale in queste tematiche animaliste è abbastanza carente”.

Animalidacompagnia.it: Come funziona nello specifico? A chi deve rivolgersi il cittadino per accedervi?

O.D.:”Gli interventi verranno effettuati a seguito di richieste di privati cittadini , enti o amministrazioni, previa verifica dei requisiti di urgenza e necessità, mettendo a disposizione un recapito telefonico per le chiamate al 349/3829916.
Chi fosse positivo o in quarantena, potrà contattare questo numero e ci sarà un triage telefonico per capire il tipo di cane e l’intervento di un medico veterinario della UMVV. In seguito, dopo la valutazione di ogni aspetto della questione, si procederà all’ospitalità dell’animale presso stalli casalinghi offerti dai volontari dell’OIPA o presso il canile di Trento, dove il Comune in accordo con LNDC, mette a disposizione alcuni box per l’accoglienza temporanea dei cani”.

Animalidacompagnia.it: È un servizio gratuito?

O.D.: “Il servizio è completate gratuito. Anzi, sono gli stessi volontari Oipa che usano le loro macchine per spostarsi, acquistando anche mascherine e guanti a loro spese. Anzi lancio una proposta: siamo alla ricerca di una macchina, se qualche concessionario o privato amante degli animali ce la regalasse, gli faremmo la pubblicità gratuita“.

Come possono i cittadini dare una mano a questo servizio di solidarietà?

È possibile contribuire a questo importante progetto facendo una donazione che sarà di grande aiuto per i volontari, i quali, svolgono la propria opera (di bene) e il proprio tempo in modo del tutto gratuito.

Il contributo economico può essere effettuato tramite conto corrente postale, bonifico bancario, assegno o con carta di credito visitando la pagina di Oipa Trento (clicca qui).