Un rettile come animale domestico? ecco qualche considerazione!

Prima di prendere un qualsiasi animale è necessario informarsi sulle sue abitudini, necessità, alimentari e di gestione di ogni singola specie.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

un rettile come animale domestico

Un rettile come pet? Tra i più comuni, nelle nostre case, troviamo le tartarughe: richiedono meno cure rispetto ad un cane o un gatto e, se mantenute in maniera corretta sono robuste e longeve.

Tra gli appassionati ed i curiosi le tartarughe sono però solo una piccola parte dell’immenso mondo dei rettili, che comprende i serpenti ed i sauri.

I serpenti che si possono tenere in terrario sono molteplici: dai piccoli e colorati colubridi come il serpente del latte e del grano, ai boa e pitoni di varie specie e dimensioni.

Lo stesso vale per i sauri: ci sono le grandi iguane ed i piccoli gechi colorati.

Insomma, ci sono una miriade di scelte e di specie di rettili che si possono scegliere come compagni quotidiani!

Identikit di chi adotta un rettile come animale domestico

La persona che decide di prendere in casa un rettile è in genere un appassionato.

L’appassionato di rettili è un po’ come l’appassionato di pesci: ama riprodurli, osservarli nel loro habitat e qualche volta, perché no, prenderli in mano.

Un rettile, anche se è difficile immaginarlo, può essere comunque una compagnia per l’uomo. Certo in maniera diversa da cane e gatto.

Per esempio le tartarughe d’acqua riconoscono i padroni che danno loro il cibo, sbattendo con gioia le zampette ed aspettando il cibo.

Le iguane, anche se sono animali che hanno bisogno di grandi spazi riscaldati e quindi sono molto difficili da gestire una volta adulte, possono diventare animali docili e socievoli.

Solo esemplari nati in cattività

La prima regola da tener presente se si vuole prendere un rettile è la provenienza da allevamenti in cattività.

Molte specie di rettili sono oggi in via di estinzione.

Infatti la maggior parte di questi animali per essere venduta necessita della certificazione CITES che regola il commercio della flora e fauna esotica.

Il traffico dell’importazione di specie esotiche spesso danneggia l’ambiente naturale, a causa della grande richiesta di esemplari da terrario.

Ogni anno migliaia di rettili vengono importati in Europa e in Nord America, legalmente o illegalmente, e un gran numero di essi non sopravvive al viaggio.

Le necessità di un rettile

Prima di prendere un qualsiasi animale è necessario informarsi sulle sue abitudini, necessità, alimentari e di gestione di ogni singola specie: questo vale soprattutto quando si parla di rettili.

A seconda della provenienza del rettile che si vuole tenere in casa occorre preparare un habitat adeguato.

Insomma, occorre essere ben informati prima di prendere un rettile per farlo stare al meglio.

CONDIVIDI