Lettiere comuni per i gatti a vita libera: il progetto in Giappone

In molte zone del Giappone, le deiezioni lasciate in giro dai gatti a vita libera rischiano di incrinare la serena convivenza tra le persone e i felini stessi. Per affrontare questo problema due ricercatori dell’Università di Hiroshima hanno pensato di fornire ai randagi delle cassette con lettiera comuni. Vediamo insieme di cosa si tratta.

gatti a vita libera

La convivenza tra uomo e gatti a vita libera può a volte rivelarsi difficile, soprattutto se il numero dei felini è tale da lasciare segni evidenti della propria presenza. È quanto accade in Giappone, dove in molte zone le deiezioni lasciate in giro dai gatti sono oggetto di denuncia alle autorità.

Per affrontare questo problema due ricercatori dell’Università di Hiroshima hanno pensato a una soluzione: fornire ai randagi delle cassette con lettiera comuni, dove poter espletare le loro funzioni.

Fornite lettiere per i gatti a vita libera nella prefettura di Onomichi

Il progetto è stato messo alla prova nella prefettura di Onomichi, dove vicino al tempio buddista della città vecchia, una frequentata zona turistica, vive una nutrita colonia felina, che spesso causa attriti tra amanti e detrattori dei gatti anche a causa delle eccessive feci feline che si rinvengono in giro.

I ricercatori hanno innanzitutto identificato la popolazione di gatti, e poi raccolto e pesato per quattro settimane le feci per capire quante ne venissero prodotte.

Successivamente, 11 luoghi utilizzati dai gatti per l’eliminazione sono stati irrorati con del repellente, per convincere gli animali a non utilizzarli più.

Nel contempo, sono state posizionate in cinque diversi siti sei lettiere comuni, create riempiendo delle fioriere di plastica con lettiera per gatti e affidate, per la pulizia, al personale del tempio.

Dopo diverse settimane sono diminuite le deiezioni lasciate in giro

Nelle successive 14 settimane le feci sono state raccolte e pesate, inoltre è stato valutato il comportamento dei gatti posizionando delle telecamere.

Nel corso delle settimane di osservazione, la quantità di feci trovate sul terreno intorno al tempio è diminuita gradualmente, soprattutto dopo l’applicazione del repellente e la fornitura della lettiera, per arrivare a zero nell’ultima settimana dello studio.

Al contrario, il peso medio delle feci nelle sei lettiere è aumentato gradualmente e in modo significativo.

In conclusione

Questo studio ha quindi mostrato che la fornitura di lettiere e l’uso di repellenti è efficace nel modificare il comportamento di defecazione dei gatti a vita libera e può contribuire a un miglior rapporto tra gatti e persone.

I ricercatori concludono che ovviamente, per una gestione ottimale di queste attrezzature, è necessario il coinvolgimento dei tutor delle colonie feline.