La depressione nel cane, cos’è e come comportarsi?

La depressione, noto anche come il male del secolo, ma che in realtà affligge l’uomo sin dai tempi antichi, sembra colpire anche il cane.

depressione nel cane

La depressione nel cane è un disturbo dell’umore e ne esistono due forme: acuta e cronica.

Nella depressione acuta il cane è apatico, e quindi assolutamente indifferente all’ambiente in cui vive.

L’animale dorme molto, geme, beve poco e generalmente ha perdita di appetito. I sintomi che caratterizzano questa fase sono principalmente due: ipersonnia e anoressia.

Nella depressione cronica il cane è meno apatico e manifesta cambiamenti sia nell’appetito che nel comportamento.

Il sonno presenta notevoli alterazioni: è possibile soprattutto evidenziare un aumento del sonno e risvegli brutali durante la prima ora di sonno.

Talora, è nervoso e inquieto ancor prima di addormentarsi.

La depressione nel cane può colpire tutte le fasce d’età

La depressione può colpire soggetti di tutte le età: dal cucciolo fino all’animale anziano. Qualsiasi cambiamento può determinare uno stato depressivo acuto in qualsiasi pet.

La depressione, talora, può anche insorgere in seguito a uno stato ansioso o a un evento quale un lutto nel sistema familiare, l’arrivo di un altro animale o di un neonato, l’abbandono da parte del proprietario, cure dolorose, la sospensione di un’attività.

Come comportarsi con un cane depresso?

Innanzitutto è fondamentale non sottovalutare i primi segnali che sono indice del malessere del pet.

Se un cane manifesta un improvviso cambiamento d’umore o qualsiasi altra alterazione comportamentale, sarà dunque indispensabile rivolgersi al medico veterinario comportamentalista.

Alla visita comportamentale dovrebbero essere presenti tutti i membri della famiglia per consentire al medico veterinario di valutare più facilmente le dinamiche relazionali vigenti.

Tramite la visita comportamentale, il medico veterinario valuterà lo stato psico-fisico del pet, e studiando con attenzione tutti i suoi comportamenti, l’ambiente e il sistema familiare cercherà di arrivare a determinare quale sia stato l’evento scatenante.

Curiosità

La parola depressione deriva dal verbo latino “deprimere che vuol dire “abbassare, portare a un livello inferiore”: il significato etimologico dunque spiega chiaramente la sensazione che viene provata dal soggetto che ne è afflitto.

FONTE: LaSettimanaVeterinaria