Il tuo gatto non usa più la lettiera? Ecco come comportarsi

Le possibili cause dietro al mancato utilizzo della cassetta igienica da parte del gatto sono molteplici e, in alcuni casi, possono dipendere da esperienze traumatiche o sgradevoli vissute nella sede di eliminazione.

0
gatto-non-usa-più-la-lettiera

Una delle ragioni per le quali il gatto è un apprezzato animale da compagnia è che utilizza la lettiera (o cassetta igienica) per le sue deiezioni, come urina e feci. A volte però capita che il gatto perda le sue corrette abitudini eliminatorie e smetta di utilizzare la lettiera interrompendo, così, l’idillio con il proprietario.

Ricordiamo che la tendenza a eliminare su substrati friabili è evidente nei gattini fin dall’età di 5-6 settimane.

Eliminazione inappropriata o marcatura urinaria?

Va specificato che è importante distinguere l’eliminazione inappropriata dalla marcatura urinaria.

La prima è quando l’animale elimina nel posto sbagliato e si verifica un cambiamento del normale utilizzo della lettiera da parte del gatto.

Nella marcatura urinaria, invece, il gatto può continuare ad utilizzare la lettiera e solitamente spruzza urina in piccola quantità, in più punti e su superfici verticali.

In generale può essere di tipo reattivo (ad esempio in seguito a cambiamenti ambientali e/o sociali, stress) o di tipo sessuale.

Il gatto non usa più la lettiera, quali sono le cause?

Lo sviluppo di un’avversione per la lettiera può dipendere da esperienze traumatiche o sgradevoli vissute nella sede di eliminazione.

Il gatto può evitare la cassetta igienica perché è stato spaventato da qualcosa mentre la stava utilizzando (cassetta posizionata in un luogo di passaggio o vicino a un elettrodomestico).

Oppure il gatto può aver incontrato delle difficoltà ad accedere alla cassetta perché altri gatti o cani gli hanno bloccato il passaggio.

Cosa fare?

Nel caso in cui il gatto sporchi in giro conviene rivedere nel dettaglio, insieme al proprio medico veterinario di fiducia, la misura, il posizionamento il numero delle cassette, la tipologia di lettiera, nonché la frequenza con cui viene cambiata (una lettiera troppo sporca non viene utilizzata dal gatto).

Inoltre, è necessario soffermarsi sulla gestione della cassetta igienica, sui cambiamenti nella routine domestica o nell’ambiente di vita dell’animale, come ad esempio cambi di orari del proprietario, nascita di un bambino, introduzione di un nuovo gatto, o ambienti di vita poco consoni alle esigenze etologiche feline o un problema clinico correlato.