Il furetto domestico e la famiglia dei mustelidi

Tra i mustelidi, i più simili al furetto sono la puzzola siberiana, Mustela eversmanni, e il furetto dai piedi neri Mustela nigripes.

A cura di: Dott. Kiumars Khadivi-Dinboli

famiglia dei mustelidi

La famiglia dei mustelidi raggruppa circa 67 specie di animali diversi distribuite in diverse parti del mondo, eccetto Madagascar, Australia, Nuova Guinea e Antartide.

Mustela furo o Mustela putorius furo

Il furetto è un animale domestico, è ormai noto a tutti, ma la sua somiglianza con la puzzola europea è davvero stupefacente.

Da un punto di vista tassonomico non ci sono differenze, entrambe gli animali sono classificati come Mustela putorius; il furetto viene indicato come sottospecie con il termine “furo”.

Analizzando i due animali da un punto di vista fisico la prima cosa che si nota è che il furetto ha una struttura ossea più piccola e più fragile rispetto alla puzzola.

Poi il colore del pelo del furetto è in genere più chiaro e la mascherina non arriva fino alla banda scura dietro al collo, come invece avviene nella puzzola europea.

Il dietro delle orecchie della puzzola europea è scuro, mentre nei furetti è chiaro.

Le mascelle della puzzola europea sono molto più forti di quelle di un furetto, e la puzzola ha più muscoli.

A livello comportamentale le differenze sono sostanziali: la puzzola europea è un animale solitario, si unisce agli altri individui solamente durante la stagione dell’accoppiamento, mentre i furetti amano la compagnia.

La puzzola europea è un animale aggressivo. Il furetto domestico, in genere è un animale tranquillo.

La famiglia dei mustelidi

Tra i mustelidi, i più simili al furetto sono la puzzola siberiana, Mustela eversmanni, e il furetto dai piedi neri Mustela nigripes.

La puzzola siberiana è molto simile alla puzzola europea, sia come aspetto generale che come dimensioni e abitudini.

La puzzola siberiana o puzzola delle steppe proviene all’Europa centrale ed orientale e dall’Asia centrale. Ha un colore giallastro molto chiaro, il pelo delle zampe è scuro e la mascherina è presente.

Ha un corpo più allungato e la coda più corta. La testa è più sviluppata rispetto a quella della puzzola europea, la testa somiglia molto al furetto dai piedi neri.

I mustelidi sono animali fondamentalmente solitari e grandi cacciatori, sopratutto a causa della loro natura strettamente carnivora.

Il furetto dai piedi neri è originario nel Nord America, è una specie in pericolo di estinzione.

Già considerato estinto in vari anni, è stato reintrodotto, anche se il numero diminuisce a causa della carenza del suo cibo principale: i cani della prateria.

Le sue dimensioni sono simili a quelle di un visone (Mustela vison), il colore è simile a quello della puzzola europea, ma il pelo delle zampe è particolarmente scuro e il corpo chiaro, sopratutto sulla nuca.

La mascherina è molto accentuata. La caratteristica più evidente del furetto dai piedi neri è una specie di “stivale” su tutti e quattro gli arti di colore marrone scuro.

Altri animali simili come spetto al furetto che appartengono alla famiglia dei mustelidi sono: la donnola, Mustela nivalis, l’ermellino, Mustela erminea, il visone, Mustela lutreola; fanno parte della famiglia dei mustelidi anche il ghiottone, il tasso, la martora e lo zibellino.

Le moffette, una volta considerati come una sottofamigli dei mustelidi, attualmente sono classificati come Mefitidi (Mephitidae).