Gatto schizzinoso con il cibo? Ecco cosa devi sapere

A qualunque proprietario sarà capitato che a volte il proprio gatto di casa sia schizzinoso con il cibo e sembra che qualunque cosa messa nella ciotola non vada bene. Cosa fare? Come comportarsi a riguardo?

gatto-schizzinoso-con-il-cibo

Non sempre il gatto è un animale difficile ma alle volte può capitare che il proprio gatto sia schizzinoso con il cibo. Questa personalità si manifesta soprattutto, per la gioia del proprietario, nelle novità proposte nella ciotola.

Alcuni apprezzano le novità e vengono qualificati come “neofili”; altri, a cui piace tutto, sono detti “metafili”. Queste due categorie di animali sono facili da nutrire.

Invece, un gatto “neofobo”, a cui non piacciono i cambiamenti alimentari, accetterà un nuovo cibo solo se è sufficientemente appetibile finché non decide di assaggiarlo, a volte dopo molti pasti successivi.

La neofobia si può prevenire, applicando una diversificazione alimentare quando il gatto è ancora un cucciolo, per prevenire la fissazione di abitudini alimentari che successivamente si radicano.

Cosa fare con se il gatto è schizzinoso?

Per mettere fine al comportamento schizzinoso, è consigliato mettere nella ciotola il cibo per un determinato lasso di tempo, come per esempio una mezz’ora circa.

Se il gatto non lo mangia, va portato via. L’operazione è da ripetere finché non mangia.

Entro un paio di settimane, si dovrebbero iniziare a vedere i risultati.

Naturalmente, in questo lasso di tempo, no a bocconcini extra e/o avanzi di cibo dalla tavola!

Inoltre è sempre importante controllare che il gatto beva. Quindi, è necessario controllare quanto l’animale beve e incoraggiarlo a farlo proponendogli acqua fresca, sostituita frequentemente, in un recipiente di vetro: la plastica e il metallo possono dare un gusto sgradevole all’acqua.

Rivolgiti al tuo medico veterinario di fiducia!

Naturalmente, se il comportamento schizzinoso del tuo gatto dura molto tempo o se l’animale ha perso peso, è bene portarlo in visita dal proprio medico veterinario di fiducia. 

A volte un comportamento di rifiuto del cibo può essere causato da un importante problema di salute, come un problema dentale o digestivo.

Attenzione: contrariamente al cane, il gatto non è adattato al digiuno ed entra molto rapidamente in uno stato di catabolismo!